• Testo RISOLUZIONE IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.7/00006 premesso che: - la proposta di direttiva è stata segnalata dal Governo, ai sensi della legge n. 234 del 2012, tra gli atti dell'Unione di particolare interesse nazionale; - essa...



Atto Senato

Risoluzione in Commissione 7-00006 presentata da FRANCESCO CAMPANELLA
mercoledì 19 giugno 2013, seduta n.015

La Commissione,
premesso che:
- la proposta di direttiva è stata segnalata dal Governo, ai sensi della legge n. 234 del 2012, tra gli atti dell'Unione di particolare interesse nazionale;
- essa stabilisce le condizioni di ingresso e soggiorno nel territorio degli Stati membri, per un periodo superiore a 90 giorni, di ricercatori, studenti, alunni, tirocinanti, volontari e persone collocate alla pari, che siano cittadini di paesi terzi, al fine di consentire - a determinate condizioni - un visto per soggiorni di lunga durata o un permesso di soggiorno;
- essa contiene una regolamentazione già complessivamente recepita dall'ordinamento interno di settore e che il recepimento delle novità riguarderà in particolare l'adozione di un'apposita normativa sul lavoro alla pari,
si esprime in senso favorevole su entrambi i princípi di sussidiarietà e proporzionalità, considerando che la politica in materia di immigrazione è una competenza condivisa tra l'Unione e gli Stati membri e che gli obiettivi della proposta di direttiva possono essere conseguiti con maggiore efficacia da un'azione a livello di Unione. Con particolare riguardo al principio di proporzionalità, si osserva come, accanto ad ampi margini di flessibilità in termini di attuazione lasciati ai singoli Stati, la proposta si limita a quanto strettamente necessario per raggiungere le finalità prefissate.
(7-00006)
CAMPANELLA