• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/00676-A/026 premesso che: il decreto-legge in esame definisce un insieme di regole e procedure volte ad accelerare il recupero dei crediti nei confronti delle amministrazioni pubbliche vantati da...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/00676-A/026presentato daFAENZI Monicatesto diMartedì 14 maggio 2013, seduta n. 15

La Camera,
premesso che:
il decreto-legge in esame definisce un insieme di regole e procedure volte ad accelerare il recupero dei crediti nei confronti delle amministrazioni pubbliche vantati da imprese, cooperative e professionisti, per un importo complessivo di 40 miliardi di euro, oltre a realizzare alcuni interventi sulla fiscalità degli enti territoriali;
in relazione proprio al comparto degli enti territoriali, il provvedimento d'urgenza contiene una serie di misure per l'accelerazione dei pagamenti che intervengono con modalità differenti in relazione al tipo di settore e alla tipologia del debito, unitamente ad una serie di interventi in materia di versamenti di tributi degli enti locali;
nell'ambito del pagamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi - Tares i commi 2 e 3 dell'articolo 10 sono volti a dettare una disciplina transitoria consentendo in primo luogo ai comuni, per il solo anno 2013 di stabilire con propria deliberazione la scadenza, fissata al mese di luglio, e il numero delle rate di versamento del tributo;
nel novembre del 2012, l'evento alluvionale di rilevante gravità, che ha colpito numerosi comuni della Toscana, ha determinato una serie di effetti negativi e penalizzanti per la sostenibilità economica e finanziaria degli enti territoriali, costretti a fronteggiare una situazione di estrema urgenza anche con riferimento alla gestione delle disposizioni in materia fiscale e tributaria a livello territoriale;
misure di sostegno e agevolative a favore dei suindicati enti territoriali della Toscana, investiti dall'eccezionale evento meteorologico, appaiono pertanto necessarie in considerazione che a distanza di oltre sei mesi dal tragico avvenimento, i medesimi comuni versano attualmente in situazioni di difficoltà nel ripristino delle condizioni di normalità all'interno delle comunità locali;
risulta conseguentemente opportuno prevedere un lasso di tempo maggiore, nell'ambito dell'organizzazione degli adempimenti del pagamento dei tributi locali in questo caso della Tares per i suddetti comuni della provincia della Toscana costretti a fronteggiare una serie di criticità anche in ambito dell'amministrazione dei tributi locali,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di prevedere per i comuni della Toscana colpiti dall'alluvione del novembre 2012 per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza, l'estensione anche per il 2014 quale termine ristretto, volta a stabilire la scadenza e il numero delle rate di versamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi - TARES, al fine di consentire una migliore riorganizzazione del pagamento del tributo a livello locale.
9/676-A/26. Faenzi, Parisi.