• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/00783/028 in sede di discussione del disegno di legge di conversione del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, recante disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/783/28 presentato da VINCENZO GIBIINO
mercoledì 3 luglio 2013, seduta n. 056

Il Senato,
in sede di discussione del disegno di legge di conversione del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, recante disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia per la definizione delle procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea, nonché altre disposizioni in materia di coesione sociale,
premesso che:
l'applicazione di detrazioni fiscali per detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici rappresenta un'opportunità favorevole per i contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile sul quale sono effettuati gli interventi;
tali agevolazioni risultano favorevoli per attivare positivamente l'economia di filiera;
in un contesto economico generale di recessione, il settore delle costruzioni sta vivendo la crisi più grave dal dopoguerra ad oggi, con la caduta dei livelli produttivi in tutti i comparti, ad eccezione degli interventi di recupero del patrimonio abitativo, con una crescita nel quinquennio 2008-2013 del 9,3 per cento,
impegna il Governo a valutare la possibilità di assumere iniziative volte a prevedere la messa a regime delle nuove quantificazioni dell'agevolazione, sia in termini di percentuale di detrazione, che di limite massimo di spesa agevolata concesso, riconoscendo la detrazione Irpef per il recupero edilizio, nella percentuale del 50 per cento (al posto del 36 per cento attualmente vigente a regime), per un importo massimo di spesa a carico del contribuente di 96.000 euro (invece degli attuali 48.000 euro).
(numerazione resoconto Senato G16.0.4)
(9/783/28)
GIBIINO, FLORIS