• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/05349 un'attività tipica delle società di leasing è acquistare beni di ogni genere, dunque anche immobili ultimati, e concederli in leasing finanziario, oppure terreni edificabili e/o immobili in...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-05349presentato daGEBHARD Renatetesto diMercoledì 15 aprile 2015, seduta n. 409

GEBHARD. — Al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:
un'attività tipica delle società di leasing è acquistare beni di ogni genere, dunque anche immobili ultimati, e concederli in leasing finanziario, oppure terreni edificabili e/o immobili in fase di costruzione per poi concederli sempre in leasing finanziario, una volta ultimati;
accade quindi che una società di leasing acquisti un'immobile ad uso abitativo della categoria catastale A/2 (di tipo civile) in fase di costruzione da un'impresa edile oppure un terreno edificabile, successivamente si intesti o ottenga la concessione edilizia ed esegua poi i lavori di ultimazione/costruzione dell'immobile ad uso abitativo, stipulando contratti con vari subappaltatori, poi conceda l'immobile ultimato in leasing finanziario;
in sostanza le società di leasing, nell'esercizio delle suddette attività, si comportano come vere e proprie imprese di costruzione e ristrutturazione ai sensi dell'articolo 10, comma 1, n. 8-bis) e 8-ter), del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633; – qualora offra e, in base alle esigenze della clientela, realizzi anche operazioni di costruzione di immobili (strumentali e abitativi), può considerarsi ai sensi della normativa IVA vigente impresa di costruzione –:
se ritenga che le società di leasing, che nell'esercizio delle proprie attività si comportano come imprese di costruzione e ristrutturazione, costruendo o ultimando immobili, anche ad uso abitativo, possano sottostare al regime IVA di cui all'articolo 10, comma 1, n. 8), 8-bis) e 8-ter) del decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972, quindi possano detrarre l'IVA per i lavori di ultimazione/costruzione, ai sensi dell'articolo 19 del medesimo decreto del Presidente della Repubblica, se è stata esercitata in atto l'opzione per l'imposizione. (5-05349)