• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/05430 73 lavoratori della società Getek, erogante servizi al contac center Inps ed Inail della città di Crotone, sono attualmente in mobilità; la Getek è stata dichiarata fallita dal...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-05430presentato daGREGORI Monicatesto diGiovedì 23 aprile 2015, seduta n. 414

GREGORI. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali . — Per sapere – premesso che:
73 lavoratori della società Getek, erogante servizi al contac center Inps ed Inail della città di Crotone, sono attualmente in mobilità;
la Getek è stata dichiarata fallita dal tribunale fallimentare di Roma nel 2012;
i lavoratori in questione hanno svolto il servizio in esclusiva per il numero verde Inps/Inail, in una materia delicata quale è quella previdenziale. La professionalità dei lavoratori, ha visto il riconoscimento professionale da parte degli stessi enti Inps ed Inail;
nel mese di settembre 2010 , la gara per il servizio di contact center Inps/Inail viene aggiudicata alla RTI Transcom Worldwide Spa/Visiant Contact srl;
mentre tutti gli operatori dei vari siti, impiegati nella precedente commessa sono stati inseriti fin da subito nella nuova commessa, soltanto ai lavoratori della Getek, a quanto risulta all'interrogante, non è stato concesso di rientrare nel circuito lavorativo, ma anzi sono stati posti prima in cassa integrazione ordinaria, poi in cassa integrazione straordinaria e, infine, in mobilità. Al contrario, in altri siti sono stati assunti dal 2010 ad oggi, più di 1500 nuovi operatori per lo stesso servizio;
in occasione del question time alla Camera dei deputati, il 14 gennaio 2015, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, ha garantito la massima attenzione del suo dicastero sulla vicenda, esprimendo l'intenzione di valutare ogni possibile soluzione diretta a tutelare la posizione dei lavoratori e delle loro famiglie;
della vicenda, dalle rappresentanze sindacali è stato reso edotto anche il presidente dell'Inps. Nel mese di marzo 2015, i vertici dell'Inail hanno risposto ad una missiva inviata dai lavoratori in mobilità, affermando che nella redazione del prossimo capitolato relativo al nuovo bando di gara per il nuovo servizio di contact center saranno valutate iniziative per inserire azioni mirate per la risoluzione della vertenza segnalata;
la gara in questione ha una scadenza prevista il prossimo giugno 2015;
la situazione dei lavoratori della Getek in mobilità è drammatica dal punto di vista occupazionale. I lavoratori in questione sono monoreddito con figli e mutui a carico. Dal mese di ottobre 2014, l'80 per cento di loro non percepisce più nessun ammortizzatore sociale –:
se il Ministro interrogato intenda assumere ogni iniziativa di competenza, di concerto con i vertici dell'Inps, affinché, nell'ambito della assegnazione dei servizi in questione attraverso il bando in scadenza il prossimo giugno 2015, venga garantito il ricollocamento dei lavoratori della ex Getek attualmente in mobilità;
se s'intenda convocare un tavolo tecnico di confronto, di concerto con le autorità interessate, le parti sociali e le organizzazioni sindacali, per affrontare con urgenza ed efficacia la vertenza in questione. (5-05430)