• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/00003-bis- ... premesso che: la proposta di legge di riforma della disciplina del sistema elettorale della Camera dei deputati apporta ampie modificazioni al testo unico in materia elettorale, di cui...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/00003-bis-B/065presentato daSCHULLIAN Manfredtesto diLunedì 4 maggio 2015, seduta n. 420

La Camera,
premesso che:
la proposta di legge di riforma della disciplina del sistema elettorale della Camera dei deputati apporta ampie modificazioni al testo unico in materia elettorale, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361;
per il Trentino-Alto Adige/Südtirol e la Valle d'Aosta il nuovo sistema elettorale consiste in collegi uninominali e solo per il Trentino-Alto Adige/Südtirol sono previsti anche seggi da assegnare con metodo proporzionale;
il sistema per tali regioni i chiaramente delineato all'articolo 2, commi da 29 a 32, i quali vanno a modificare e novellare il Titolo VI del testo unico in materia elettorale;
il nuovo articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica n. 361 del 1957 sembra attribuire funzioni all'Ufficio centrale circoscrizionale di Aosta, in merito ai seggi da assegnare provvisoriamente con metodo proporzionale, che sono chiaramente di competenza dell'Ufficio centrale circoscrizionale di Trento, e che avrebbero trovato una collocazione più opportuna nel nuovo articolo 93-quater, comma 3, dal momento che la Valle d'Aosta ha un solo collegio uninominale che elegge un candidato con metodo maggioritario;
del resto, che le funzioni suddette siano attribuibili al solo Ufficio centrale circoscrizionale di Trento, si può, evincere chiaramente anche dal nuovo articolo 93-bis, comma 1, laddove la norma cita testualmente i seggi da assegnare con metodo proporzionale nella circoscrizione Trentino-Alto Adige/Südtirol, e solo per essa;
in base ad un'interpretazione sistematica, non vi sono pertanto dubbi che la comunicazione dei seggi provvisoriamente assegnati con le modalità di cui all'articolo 93-quater, comma 6, secondo, terzo, quarto e quinto periodo, è di spettanza dell'Ufficio centrale circoscrizionale di Trento;
tale interpretazione è comunque confortata, ove ve ne fosse bisogno, dal richiamo dell'articolo 93-bis alle disposizioni dei precedenti articoli, tra cui, appunto, l'articolo 93;
ciò nonostante, si ritiene utile che questa interpretazione venga riconfermata a livello amministrativo in sede applicativa della presente legge,

impegna il Governo

a specificare, in fase applicativa, nelle istruzioni per le operazioni elettorali a cura del Ministro dell'interno, che l'Ufficio centrale circoscrizionale di Trento dovrà comunicare all'Ufficio centrale nazionale anche i seggi provvisoriamente assegnati con metodo proporzionale, ai sensi del nuovo articolo 93-quater comma 6, secondo, terzo, quarto e quinto periodo, dando così seguito a quanto previsto dal nuovo articolo 93-bis, comma 1.
9/3-bis-B/65. Schullian, Plangger, Alfreider, Gebhard, Ottobre, Marguerettaz.