• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02994-A/128 premesso che: il provvedimento non ricomprende la IeFP nell'ambito dell'oggetto generale della legge, in modo tale da assicurare la necessaria coerenza tra l'oggetto della legge...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02994-A/128presentato daCARUSO Mariotesto diMercoledì 20 maggio 2015, seduta n. 431

La Camera,
premesso che:
il provvedimento non ricomprende la IeFP nell'ambito dell'oggetto generale della legge, in modo tale da assicurare la necessaria coerenza tra l'oggetto della legge indicato all'articolo 1 e il titolo della legge stessa, che si riferisce all'intero sistema nazionale di istruzione e formazione;
va ricordato che – ai sensi della normativa vigente (decreti legislativi nn. 76 e 226 del 2005; legge n. 40 del 2007, articolo 13; legge n. 133 del 2008, articolo 64, e relativi regolamenti attuativi nn. 86, 87 e 88 del 2010) – il sistema nazionale di istruzione e formazione, dopo la scuola secondaria di primo grado, si articola nei percorsi dell'istruzione secondaria superiore realizzati dalle scuole statali o paritarie (licei, istituti tecnici, e istituti professionali) per il conseguimento di diplomi quinquennali, e nei percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP), di durata triennale e quadriennale realizzati da enti di formazione, accreditati quali istituzioni formative dalle regioni in base ai livelli essenziali delle prestazioni stabiliti dallo Stato con il decreto legislativo n. 226 del 2005, Capo III;
i percorsi di IeFP permettono di assolvere l'obbligo di istruzione e di conseguire qualifiche professionale e diplomi professionali;
ai sensi dell'articolo 117, comma 2, lettera m) relativo ai livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale, vanno assicurati a tutti i cittadini l'accesso e la qualità dei percorsi di «IeFP», al fine di acquisire quelle conoscenze e competenze che consentano loro di assumere ruoli sociali riconosciuti su tutto il territorio nazionale, secondo i principi del pluralismo dell'offerta formativa e della riconosciuta equivalenza e pari dignità del servizio educativo – affermate espressamente dalla legislazione vigente sopra richiamata – erogato nell'ambito del sistema nazionale di istruzione e formazione sia dalle scuole, statali e paritarie, sia dalle istituzioni formative in relazione ai percorsi di IeFP,

impegna il Governo

a considerare l'opportunità di valorizzare l'oggetto e le finalità del provvedimento considerato che una «Buona Scuola», si realizza sia nelle istituzioni scolastiche sia nelle istituzioni formative in base al vigente assetto del secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione, anche nel rispetto della citata norma costituzionale.
9/2994-A/128. Caruso, Gigli, Sberna, Santerini.