• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/03104-A/011 premesso che: il disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 51 del 2015, interviene attraverso una serie di misure per il rilancio dei settori agricoli in crisi, di sostegno...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03104-A/011presentato daFAENZI Monicatesto diMartedì 16 giugno 2015, seduta n. 443

La Camera,
premesso che:
il disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 51 del 2015, interviene attraverso una serie di misure per il rilancio dei settori agricoli in crisi, di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi di carattere eccezionale, fra i quali l'emergenza fitosanitaria legata alla diffusione del xylella fastidiosa, le cui decisioni seguono una serie di iniziative intraprese dalla Commissione Agricoltura, nella predisposizione di una serie di specifici atti di indirizzo riguardanti anche il settore del latte e dell'olio;
al riguardo, il suindicato provvedimento, nonostante le sollecitazioni ad intervenire rivolte dalla medesima Commissione al Governo nel corso della presente legislatura, non contempla tuttavia ulteriori criticità, che tuttora interessano negativamente il compatto agricolo, relativamente ai danni causati dalla fauna selvatica, i cui effetti negli ultimi anni hanno acquisito una dimensione notevole e un impatto sia sull'attività economica delle imprese agricole, sia sulla stessa conservazione della biodiversità;
vaste aree di regioni ad alta vocazione rurale, come la Toscana ad esempio, ed in particolare nella provincia di Grosseto sono interessate, dall'incremento degli attacchi da parte di lupi, cinghiali o altri canidi selvatici, agli allevamenti di bestiame, che hanno determinato gravi ripercussioni sul tessuto produttivo, generando tensioni sociali ed esasperazione negli operatori grossetani, con prevedibili implicazioni sull'attività economica delle imprese agricole;
risulta a tal fine necessario, avviare ulteriori iniziative sia di monitoraggio e di prevenzione, riferibili ad una migliore gestione della fauna per fini prettamente faunistico-venatori, che di riequilibrio della presenza della fauna selvatica in funzione di esigenze di carattere sociale ed economico,

impegna il Governo:

ad intervenire nel rispetto dell'autonomia legislativa in materia regionale, nell'ambito delle iniziative in precedenza riportate;
a valutare misure compensative, a valere su risorse disponibili nazionali e regionali, in favore delle aziende agricole che hanno subìto danni non altrimenti indennizzabili da fauna selvatica protetta, alla luce della normativa europea in materia di aiuti di Stato e ad individuare misure d'incentivo per le imprese agricole con un adeguato regime di sostegno, per i danni subiti, al fine di tutelare le produzioni agricole e zootecniche, interessate dal fenomeno dei danni causati all'agricoltura dalla fauna selvatica o inselvatichita, che hanno assunto oramai livelli di estrema pericolosità.
9/3104-A/11. (Testo modificato nel corso della seduta) Faenzi.