• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/01310-A/010 premesso che: il disegno di legge di conversione del decreto d'urgenza in esame prevede all'articolo 16, comma 2, una detrazione del 50 per cento per le spese sostenute dal 6 giugno al...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/01310-A/010presentato daPRODANI Aristesto diMartedì 30 luglio 2013, seduta n. 61

La Camera,
premesso che:
il disegno di legge di conversione del decreto d'urgenza in esame prevede all'articolo 16, comma 2, una detrazione del 50 per cento per le spese sostenute dal 6 giugno al 31 dicembre 2013 per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici «di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica» finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione, per un importo massimo complessivo non superiore a 10mila euro da ripartire in dieci quote annuali;
da anni l'obsolescenza programmata dei beni di consumo, cioè la definizione da parte dell'industria del ciclo vitale di un prodotto in modo da renderne la vita utile limitata a un periodo prefissato, è diventata una caratteristica di vendita in gran parte delle società occidentali;
le industrie del secolo scorso basavano la propria politica commerciale sull'affidabilità e sulla durata dei propri prodotti, mentre adesso progettano macchine che «devono» rompersi subito dopo la cessazione della garanzia, secondo un'ottica dell'usa e getta che avvantaggia solo i produttori e che incrementa l'emergenza ambientale dei rifiuti, la cui gestione e smaltimento rappresentano un serio problema per governi e amministrazioni locali;
il nostro ordinamento giuridico prevede due forme di garanzia, quella legale e quella commerciale, che hanno una natura completamente diversa;
la garanzia legale, infatti, copre i difetti di conformità o i vizi o la mancanza di qualità promesse dal produttore, riguardando quindi un problema che il bene ha presentato fin dall'origine;
la garanzia commerciale, invece, è fissata dal produttore e riguarda il buon funzionamento del bene e che non deve presentare vizi per effetto dell'uso protratto nel tempo;
l'obsolescenza programmata è chiaramente legata alla garanzia legale che nel nostro Paese, ai sensi dell'articolo 1519-sexies del Codice civile, è fissata in due anni dalla consegna del bene,

impegna il Governo

ad adottare misure urgenti per elevare la garanzia legale a cinque anni dalla consegna per gli elettrodomestici e i beni di piccole dimensioni e a dieci anni per quelli di grandi dimensioni, in modo da contrastare l'obsolescenza programmata che non comporta nessun vantaggio al consumatore.
9/1310-A/10. Prodani, Crippa.