• Testo RISOLUZIONE IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.7/00078 premesso che: nell'ambito del progetto di raddoppio della linea ferroviaria Verona-Bologna, avvenuto tra la fine del 2008 e l'inizio del 2009, è stato aperto il nuovo ponte ferroviario...



Atto Camera

Risoluzione in commissione 7-00078presentato daTULLO Mariotesto diGiovedì 1 agosto 2013, seduta n. 63

La IX Commissione,
premesso che:
nell'ambito del progetto di raddoppio della linea ferroviaria Verona-Bologna, avvenuto tra la fine del 2008 e l'inizio del 2009, è stato aperto il nuovo ponte ferroviario sul fiume Po tra Ostiglia e Revere (entrambi i comuni sono in provincia di Mantova) e, contemporaneamente, è stato dismesso quello esistente fino a quel periodo;
il ponte ferroviario dismesso è adiacente al ponte stradale oggi esistente;
il ponte stradale (di proprietà di Anas) merita di essere ampliato in quanto la sede stradale è talmente stretta da rendere la viabilità assai pericolosa e la dismissione dell'adiacente ponte ferroviario (di proprietà di RFI) potrebbe consentire l'allargamento del ponte stradale;
è del tutto evidente che, quanto descritto nei punti precedenti, rappresenta una straordinaria opportunità per affrontare e risolvere un antico problema, molto sentito dalle comunità locali e dalle migliaia di persone che, quotidianamente, attraversano il ponte con mezzi leggeri e pesanti;
da ultimo, è opportuno ricordare che il ponte in oggetto è parte fondamentale di un'arteria strategica per i collegamenti tra più regioni e, quindi, tra nord e sud del Paese,

impegna il Governo

ad adoperarsi fattivamente nei confronti di Anas e di RFI affinché si trasformi il vecchio ponte ferroviario in sede stradale per allargare e rendere più sicuro l'attuale ponte stradale.
(7-00078) «Tullo, Carra».