• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.3/00291 PANIZZA - Al Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali - Premesso che: il 2 luglio 2013 il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ha emanato il...



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-00291 presentata da FRANCO PANIZZA
giovedì 1 agosto 2013, seduta n.086

PANIZZA - Al Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali - Premesso che:

il 2 luglio 2013 il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ha emanato il decreto (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 178 del 31 luglio 2013) recante "Disposizioni nazionali applicative del Regolamento (CE) n. 1243/2007 del Consiglio e del Regolamento (CE) n. 436/2009 della Commissione, per quanto concerne i documenti di accompagnamento che scortano taluni trasporti dei prodotti vitivinicoli";

le nuove disposizioni entreranno in vigore dal 1° agosto 2013;

alcuni organismi rappresentativi dell'intera filiera vitivinicola del Trentino-Alto Adige chiedono una modifica alle richiamate disposizioni normative, auspicata dagli imprenditori vitivinicoli sia locali che nazionali, che consenta: a) di mantenere la possibilità di utilizzare i documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli in formato cartaceo anche dopo la prevista attivazione dei documento di trasporto elettronico (ciò per garantire agli operatori la possibilità di regolare emissione di un documento di trasporto, cartaceo, nell'eventualità di una temporanea indisponibilità del sistema informatico dello speditore o del sistema informatico nazionale a ciò dedicato, il SIAN). Il decreto ministeriale prevede infatti possibili limitazioni all'utilizzo del documento cartaceo a seguito dell'attivazione del documento elettronico; b) di mantenere a titolo definitivo, anche se limitatamente ai trasporti di vini confezionati circolanti in ambito nazionale, la possibilità di utilizzare il documento di trasporto di cui al decreto ministeriale 14 luglio 1999 (ciò permetterebbe di mantenere l'attuale collaudato sistema di emissione dei documenti per le più frequenti ipotesi di trasporto rappresentate dalle spedizioni di vini confezionati in ambito nazionale limitando così al minimo l'impatto negativo delle nuove disposizioni di legge sugli operatori e sul mercato),

si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo intenda apportare le suggerite modifiche al decreto ministeriale 2 luglio 2013 volte a consentire una maggiore semplificazione della normativa riguardante i documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli.

(3-00291)