• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/03098-A/119 premesso che: l'articolo 7 prevede, tra i principi e criteri direttivi della delega al Governo per modificare la disciplina della Presidenza del Consiglio dei ministri, dei Ministeri,...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03098-A/119presentato daZOLEZZI Albertotesto diVenerdì 17 luglio 2015, seduta n. 464

La Camera,
premesso che:
l'articolo 7 prevede, tra i principi e criteri direttivi della delega al Governo per modificare la disciplina della Presidenza del Consiglio dei ministri, dei Ministeri, delle agenzie governative nazionali e degli enti pubblici non economici nazionali, il riordino delle funzioni di polizia di tutela dell'ambiente, del territorio e del mare, nonché nel campo della sicurezza e dei controlli nel settore agro-alimentare, conseguente alla riorganizzazione del Corpo forestale dello Stato ed eventuale assorbimento del medesimo in altra Forza di polizia, ferma restando la garanzia degli attuali livelli di presidio dell'ambiente, del territorio e del mare;
istituito un «Servizio per la biodiversità» in capo alla forza di polizia eventualmente individuata dal legislatore delegato nel caso di accorpamento del Corpo forestale dello Stato ad altra forza di polizia, si rende necessario continuare a tutelare e salvaguardare il patrimonio naturalistico e ambientale rappresentato dalle 130 Riserve naturali dello Stato e dagli Uffici Territoriali per la Biodiversità,

impegna il Governo

a istituire un «Servizio per la biodiversità» in capo alla forza di polizia, eventualmente individuata dal legislatore delegato, per l'esercizio delle funzioni, di cui all'articolo 2, comma 1, della legge 6 febbraio 2004 n. 36, di tutela e salvaguardia delle riserve naturali statali riconosciute di importanza nazionale o internazionale nonché degli altri beni destinati alla conservazione della biodiversità animale e vegetale, per il coordinamento delle attività dei Centri Nazionali per lo Studio e la conservazione della biodiversità forestale di cui al decreto legislativo 18 maggio 2001 n.227, per gli adempimenti connessi alle concessioni e convenzioni per l'utilizzo dei beni amministrati dagli Uffici per la Biodiversità del Corpo forestale dello Stato;
ad assumere i provvedimenti necessari a far sì che gli operai forestali, che in forza della legge 5 aprile 1985 n.124, sono addetti ai lavori di tutela del patrimonio ambientale, faunistico, forestale e alle diverse attività lavorative negli Uffici Territoriali per la Biodiversità, confluiscano nel predetto «Servizio per la biodiversità» o altrimenti denominato;
ad assumere i provvedimenti necessari a far sì che le strutture centrali e periferiche del «Servizio per la biodiversità» e gli operai forestali su indicati, siano posti alle dipendenze funzionali del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, salvaguardando gli attuali organici di operai a tempo indeterminato e determinato, ad invarianza di dotazione organica e senza oneri per la finanza pubblica.
9/3098-A/119. Zolezzi, Terzoni, Busto, Daga, De Rosa, Micillo, Mannino, Vignaroli, Benedetti, Massimiliano Bernini, Gagnarli, Gallinella, L'Abbate, Lupo, Parentela.