• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/09940 secondo quanto pubblicato dalla stampa locale, l'ufficio territoriale dell'Agenzia delle entrate di Fidenza, a partire dal prossimo 1o gennaio 2016, dovrebbe cessare la propria attività di...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-09940presentato daPALMIZIO Elio Massimotesto diVenerdì 24 luglio 2015, seduta n. 468

PALMIZIO, BRUNETTA, GELMINI. — Al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione . — Per sapere – premesso che:
secondo quanto pubblicato dalla stampa locale, l'ufficio territoriale dell'Agenzia delle entrate di Fidenza, a partire dal prossimo 1o gennaio 2016, dovrebbe cessare la propria attività di assistenza fiscale, nei riguardi della comunità locale, indirizzando presso la sede di Parma distante oltre 30 chilometri, gli utenti fidentini inclusi quelli che rientrano nei comuni di Bore, Busseto, Fontevivo, Noceto, Polesine Parmense, Salsomaggiore Terme, Soragna e Zibello;
tale decisione, che sembrerebbe essere confermata anche dalla direzione regionale dell'Agenzia delle entrate, ha provocato evidenti e comprensibili malumori all'interno della vasta area di cittadini e imprenditori, direttamente interessati dalla definizione, in considerazione del fatto che, l'eventuale chiusura del servizio, determinerebbe conseguenti disagi causati da gravosi spostamenti verso l'ufficio del capoluogo di provincia per compiere una moltitudine di atti amministrativi e fiscali e di adempimento che, com’è noto, sono nel nostro Paese esorbitanti;
a tal fine, l'interrogante evidenzia come l'ufficio di Parma, oltre a presentare delle forti criticità legate al sovraffollamento degli sportelli, risulta difficilmente raggiungibile con i mezzi pubblici da parte dei cittadini residenti nella parte occidentale della provincia di Parma e pertanto una decisione come quella in precedenza richiamata, contribuirebbe negativamente ad aggravare una situazione di estrema precarietà dal punto di vista dell'assistenza e della qualità del servizio fornito ai contribuenti di Fidenza e dei comuni limitrofi –:
se i Ministri interrogati intendano confermare le notizie esposte in premessa, secondo le quali dal prossimo anno la sede dell'Agenzia delle entrate di Fidenza cesserà la propria attività;
in caso affermativo, quali siano le motivazioni di tale decisione in considerazione dell'importanza che l'ufficio territoriale della medesima Agenzia riveste non solo per i fidentini, ma anche per gli altri numerosi comuni interessati che usufruiscono dei servizi e dell'assistenza fiscale della predetta Agenzia in maniera rilevante;
se non intendano adoperarsi per una revisione di tale scelta in considerazione del fatto che la chiusura di un servizio pubblico di rilevanza sociale ed economica come quello dell'Agenzia delle entrate nel comune di Fidenza, peraltro recentemente ristrutturato, rischia inevitabilmente di determinare evidenti inefficienze in termini di qualità di servizio e di assistenza per i contribuenti della provincia di Parma.
(4-09940)