• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/00974/128 in sede di esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia (A.S. 974),...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/974/128 presentato da MARIA SPILABOTTE
mercoledì 7 agosto 2013, seduta n. 091

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia (A.S. 974),
premesso che:
il decreto-legge del 18 ottobre 2012, n. 179, al comma 6 dell'articolo 12 disponeva che le finalità di studio e ricerca scientifica in campo medico, biomedico ed epidemiologico e di programmazione sanitaria, verifica delle qualità delle cure e valutazione dell'assistenza sanitaria, fossero perseguite dalle regioni e dalle province autonome, nonché dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e dal Ministero della salute, senza l'utilizzo dei dati identificativi degli assistiti e dei documenti clinici presenti nel FSE;
al comma 6-bis dell'articolo 12 del medesimo decreto-legge si prevede che la consultazione dei dati e documenti presenti nel FSE può essere realizzata soltanto in forma protetta e riservata. Le interfacce, i sistemi e le applicazioni software adottati devono assicurare piena interoperabilità tra le soluzioni secondo modalità determinate da apposito decreto;
con il successivo decreto-legge del 21 giugno 2013, n. 69, il comma 1, lettera b), dell'articolo 17 ha modificato il contenuto del comma 6 dell'articolo 12 del decreto-legge n. 179 del 2012, prevedendo che le finalità di studio e di ricerca scientifica in campo medico, biomedico ed epidemiologico, nonché le finalità di programmazione, sanitaria, verifica delle qualità delle cure e valutazione dell'assistenza sanitaria. siano perseguite dalle regioni e dalle province autonome, nonché dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e dal Ministero della salute, senza l'utilizzo dei dati identificativi degli assistiti presenti nel fascicolo sanitario elettronico (FSB), ma consentendo l'utilizzo dei documenti clinici presenti nel FSB;
considerato che:
con le ultime modifiche apportate dal decreto-legge n. 69 del 2013 non risulterebbe, pertanto. tutelata la garanzia di privacy del cittadino in quanto i dati identificativi contenuti nel FSB, pur essendo oscurati, consentono comunque di risalire tramite l'utilizzo dei documenti clinici a chi era ricoverato in una data struttura e in un dato periodo con possibili conflittualità ed assunzioni di responsabilit
à per i medici del Servizio Sanitario Nazionale;
tutto ciò premesso e considerato,
impegna il Governo a valutare l'opportunità dell'adozione, al fine di garantire la privacy dei cittadini, di apposite misure che prevedano la possibilità consultazione del FSE per le finalità di studio e ricerca scientifica in campo medico, biomedico ed epidemiologico e di programmazione sanitaria, verifica delle qualità delle cure e valutazione dell'assistenza sanitaria, escludendo l'utilizzo, da parte dei soggetti incaricati alla consultazione, dei dati identificativi degli assistiti e dei documenti clinici presenti nel FSB
(numerazione resoconto Senato G84.401)
(9/974/128)
SPILABOTTE