• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/01934 la guardia di finanza sta sperimentando, nei reparti del Triveneto, un nuovo sistema informativo denominato «NSI-SAP», della società SAP Italia spa; l'iniziativa dovrebbe essere volta...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-01934presentato daSPESSOTTO Ariannatesto diMartedì 24 settembre 2013, seduta n. 83

SPESSOTTO, TOFALO, SEGONI, DE LORENZIS, NICOLA BIANCHI, TERZONI e PARENTELA. — Al Ministro dell'economia e delle finanze . — Per sapere – premesso che:
la guardia di finanza sta sperimentando, nei reparti del Triveneto, un nuovo sistema informativo denominato «NSI-SAP», della società SAP Italia spa;
l'iniziativa dovrebbe essere volta a gestire, in via informatica e centralizzata, la produzione di documenti relativi al funzionamento dell'organizzazione e le informazioni sugli impieghi, sulla produzione e sulla qualità;
in realtà questa piattaforma informatica, a seguito dell'uso sperimentato da parte degli stessi militari appartenenti ai reparti delle regioni interessate, ha evidenziato una serie di lacune e problematiche relative al suo utilizzo, che ne determinano l'eccessiva rigidità strutturale nonché la completa inadeguatezza alle esigenze del Corpo;
in particolare, diversi finanzieri coinvolti nelle rilevazioni hanno lamentato, sia al Comando generale che alla ditta fornitrice del software, come il sistema assorba molto più tempo e molti più militari di quelli necessari con le attuali procedure. L'applicativo è stato infatti progettato per funzionare attraverso i «badge» ma, dal momento che si ritiene che i cartellini segnatempo non siano applicabili ad un organismo di polizia, per la guardia di finanza viene impiegata una maschera a formazione manuale molto più pesante e costosa in termini di rilevazione ed inserimento;
il risultato è che la versione in via di sperimentazione sembra richiedere l'impiego di un numero elevato di «militari tornello», addirittura in proporzione di uno a cinquanta, incaricati di inserire, per tutto il giorno, uno ad uno, gli orari svolti e le informazioni relative a ogni singolo collega. Una procedura, quindi, non soltanto molto costosa, ma anche altamente alienante per il personale coinvolto;
i militari della guardia di finanza hanno anche sottolineato l'assoluta contro-intuitività dell'interfaccia di sistema, ormai vecchia, che ne complica notevolmente l'utilizzo, nonché la dilatazione dei tempi durante le operazioni di data entry, rispetto ai sistemi attualmente utilizzati;
il sistema appare inoltre molto disarticolato, dal momento che la procedura di inserimento ed implementazione dei dati risulta priva di una visione d'insieme ed altamente insicura, dal momento che permette di visionare sia le informazioni che le rendicontazioni riferibili ad altri reparti;
la piattaforma NSI-SAP era già in uso ad altri forze militari che l'hanno abbandonata poiché risultata non aderente alle esigenze operative di un Corpo militare;
è attualmente in uso presso la guardia di finanza, il sistema Ge. Serv., autoprodotto e sviluppato in proprio dallo stesso personale interno della guardia di finanza di Trieste;
questo sistema, utilizzato da oltre tredici anni da tutti i militari del Corpo e dallo stesso Comando Generale, risponde pienamente, sotto il profilo qualitativo, alle esigenze di velocità ed interazione e può essere opportunamente modificato adattando la piattaforma stessa ad eventuali esigenze future, attraverso l'uso di risorse interne;
inoltre, a differenza della piattaforma NSI SAP, il sistema Ge. Serv. risulta praticamente privo di costi di gestione e di qualsiasi onere di acquisto e essendo già da anni in uso presso la guardia di finanza, non richiede una formazione specifica da parte del personale per il suo corretto utilizzo –:
se sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e degli oneri conseguenti all'introduzione e all'adattamento del nuovo sistema informativo NSI-SAP;
per quale motivo si sia proceduto all'acquisto per la guardia di finanza dell'applicativo NSI-SAP, sistema creato per una struttura privata e nativamente progettato per funzionare con i badge e si ritenga che i cartellini segnatempo non siano applicabili ad un organismo di polizia;
se non ritenga opportuno prendere in debita considerazione le lettere di lamentela inviate dai militari che stanno sperimentando il nuovo applicativo, essendo il sistema NSI SAP un «cluster pilota» ancora in fase di sperimentazione nei Comandi del Triveneto;
come si giustifichino i costi cui la guardia di finanza dovrà far fronte per acquisire, attraverso l'impiego di soldi pubblici, una nuova piattaforma informatica, rivelatasi lenta, antiquata e di difficile utilizzo, nonché altamente onerosa data la previa esistenza del Ge.Serv, un sistema informativo perfettamente funzionante, molto più veloce, molto più facile, molto più moderno e già sperimentato dai militari del Corpo;
se non ritenga pertanto possibile implementare la piattaforma attualmente in uso presso la guardia di finanza, abbattendo in tal modo i costi di acquisto e gestione della piattaforma NSI-SAP, prodotto ancora alla sua fase iniziale di sviluppo e che richiederà ancora un lungo periodo di adattamento e sperimentazione, oltre ad un impegno maggiore per svolgere le stesse funzioni di un programma già in funzione;
se intenda altresì attuare meccanismi di controllo per verificare la reale necessità da parte della guardia di finanza di acquistare un nuovo sistema informativo che si è rivelato inefficiente, obsoleto ed inutile, ciò per sostituire un prodotto, il Ge.Serv., perfettamente funzionante, apprezzato da tutti gli appartenenti al Corpo e soprattutto privo di oneri di acquisto e di gestione. (4-01934)