• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/01064 il sindaco di Manfredonia, insieme ad altri sindaci, ha rappresentato alla Ministra dell'istruzione, dell'università e della ricerca la gravità sociale della vertenza che coinvolge i molti...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-01064presentato daBORDO Micheletesto diMercoledì 25 settembre 2013, seduta n. 84

MICHELE BORDO. — Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca . — Per sapere – premesso che:
il sindaco di Manfredonia, insieme ad altri sindaci, ha rappresentato alla Ministra dell'istruzione, dell'università e della ricerca la gravità sociale della vertenza che coinvolge i molti lavoratori ex Lsu impiegati nei servizi di pulizia delle scuole cittadine;
questo gravoso problema interessa migliaia di lavoratori dello stesso comparto in tutta Italia a causa della riduzione dei fondi statali destinati alla pulizia delle scuole, decisa con il cosiddetto «decreto del fare», e dell'esito della gara Consip, che prevede il taglio drastico delle ore di lavoro;
secondo fonti sindacali, la spesa sostenuta dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca per gli appalti di pulizia è passata da circa 550 milioni a 390 milioni di euro (riduzione pesantissima per i lavoratori, per moltissimi dei quali è stato fatto ricorso alla cassa integrazione in deroga, e per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, che presentano ambienti sempre meno puliti e alunni meno assistiti);
il ritardo dell'approvazione del decreto della cassa integrazione in deroga ha causato notevoli ritardi nell'erogazione della stessa CIG in deroga relativa ai mesi di giugno, luglio e agosto; mentre un migliaio di lavoratori sono in attesa di ricevere quella dell'anno 2012 a causa dei passaggi in altre aziende successivamente all'approvazione del decreto CIG 2012 –:
se ed in quali termini il Governo intenda intervenire per evitare il licenziamento di migliaia di lavoratori ex lsu ATA della scuola ed assicurare loro una prospettiva occupazionale stabile. (5-01064)