• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.3/01816 la Corte di giustizia europea ha da poco sentenziato che l'etichettatura di un prodotto alimentare non deve indurre il consumatore in errore. Un precedente che potrebbe trasformarsi in un...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in Assemblea 3-01816presentato daBIANCHI Dorinatesto diMartedì 3 novembre 2015, seduta n. 514

DORINA BIANCHI e BOSCO. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali . — Per sapere – premesso che:
la Corte di giustizia europea ha da poco sentenziato che l'etichettatura di un prodotto alimentare non deve indurre il consumatore in errore. Un precedente che potrebbe trasformarsi in un sostegno per le aziende danneggiate dal cosiddetto Italian sounding, ovvero la pratica di far passare per italiani, attraverso il nome o la confezione, alimenti che italiani non sono;
secondo fonti del Ministero dello sviluppo economico, il fenomeno dell’Italian sounding vale un giro d'affari stimato in 50 miliardi di euro l'anno, pari a 147 milioni di euro al giorno: si tratta del doppio del valore delle esportazioni italiane di alimenti, che si ferma a 23 miliardi di euro;
il Ministro interrogato ha recentemente affermato che, nel contesto europeo, vi è la massima attenzione possibile per quanto concerne la lotta al falso cibo italiano;
il problema riguarda gli accordi bilaterali e commerciali con gli Stati Uniti ed il resto del mondo, dove è necessario definire una maggiore tutela delle indicazioni geografiche italiane, al fine che siano riconosciute da questi mercati;
la nuova frontiera dell'agro-pirateria è costituita dal web: il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, insieme all'ispettorato repressione frodi, ha stipulato due accordi con i maggiori player dell’e-commerce mondiali, come eBay ed Alibaba: l'obiettivo è quello di assicurare ai prodotti dop e igp italiani una protezione pari a quella che ricevono i grandi marchi della rete. Solo negli ultimi 12 mesi, sono stati oltre 300 gli interventi, con un blocco di flussi di vendite di prodotti falsi per un valore che supera i 60 milioni di euro –:
quali iniziative il Governo intenda adottare al fine di assicurare ed estendere la tutela del cibo italiano anche oltre i confini europei. (3-01816)