• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/10944 il gruppo cooperativo Goel conta oltre 3.000 sottoscrittori, circa 740 organizzazioni ed enti e ne fanno parte per lo più aziende agricole che si oppongono al dilagare delle mafie. Operativo...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-10944presentato daBRIGNONE Beatricetesto diMartedì 3 novembre 2015, seduta n. 514

BRIGNONE, CIVATI, PASTORINO e ANDREA MAESTRI. — Al Ministro dell'interno . — Per sapere – premesso che:
il gruppo cooperativo Goel conta oltre 3.000 sottoscrittori, circa 740 organizzazioni ed enti e ne fanno parte per lo più aziende agricole che si oppongono al dilagare delle mafie. Operativo dal 2003, nasce dall'unione di persone e imprese che hanno come obiettivo il cambiamento culturale della Calabria. Infatti, il nome «GOEL» vuol dire «il liberatore», «il riscattatore»;
le varie cooperative che aderiscono a GOEL si occupano di numerose problematiche sociali come l'accoglienza dei migranti nordafricani, i minori a rischio, i pazienti psichiatrici, promuovono il turismo responsabile, eno-gastronomico e ambientale e producono agricoltura biologica;
i prodotti agricoli del Gruppo sono venduti a un prezzo più alto della media di mercato ma nonostante ciò trovano molti sbocchi di compravendita. I produttori riescono così a garantire un corretto rispetto dei diritti dei lavoratori agricoli;
l'azienda di agriturismo biologico «A Lanterna» sita a Monasterace (RC) è socia di Goel Bio. La notte del 31 ottobre 2015 ha subito l'ennesimo attentato della `ndrangheta, il settimo dal 2009;
ignoti s'introducevano nel capannone destinato al ricovero delle attrezzature agricole da lavoro dando fuoco alle stesse. In particolare, pare che nei mirino ci fosse il trattore, mezzo essenziale per l'avvio prossimo dell'attività di raccolta degli agrumi. Tutta l'attrezzatura è andata persa durante l'incendio;
sino a oggi, i sette atti intimidatori subiti dall'azienda agricola per lo più di natura incendiaria, sono rimasti impuniti –:
se e quali siano le iniziative che si intendono mettere in atto al fine di fermare gli attacchi e gli atti intimidatori che le ’ndrine locali continuano a compiere ai danni di aziende che, oltre a dare occupazione, si sforzano di offrire speranza e riscatto sociale dalle mafie;
non essendo sufficiente ad avviso degli interroganti l'ottimo lavoro svolto dalla magistratura e dalle forze dell'ordine, se non ritenga necessario dare, per quanto di competenza, un forte segnale di vicinanza alle aziende che continuano a subire, impotenti, tali gesti ignobili e gravi perpetrati dalla `ndrangheta, con la finalità di contrastare e intimidire coloro che lavorano per costruire una società finalmente libera a tutte le mafie. (4-10944)