• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/02014 nel caso di rinnovo della validità della patente di guida, il titolare, dopo aver superato positivamente la visita medica, riceve direttamente dall'amministrazione centrale del Ministero delle...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-02014presentato daROSATO Ettoretesto diMartedì 1 ottobre 2013, seduta n. 88

ROSATO. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:
nel caso di rinnovo della validità della patente di guida, il titolare, dopo aver superato positivamente la visita medica, riceve direttamente dall'amministrazione centrale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti l'adesivo da applicare sulla patente stessa, a conferma della rinnovata validità del documento;
il servizio di «postalizzazione» avviene, di norma, nell'arco di 30 o 40 giorni, anche se non mancano segnalazioni di ritardi di alcuni mesi. Peraltro, si ricorda, che nel 2012 si è registrata una sospensione del servizio a causa della mancanza di risorse sul relativo capitolo di spesa del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con conseguente impossibilità a chiedere al fornitore la necessaria attività;
durante il periodo di attesa della consegna dell'adesivo, il titolare della patente di guida può circolare sul territorio nazionale provvisto del certificato di superamento della visita medica, in quanto le forze dell'ordine hanno accesso, h 24, al sistema centrale aggiornato dei titolari di patenti di guida con le nuove date di scadenza;
diversamente, il certificato, accompagnato alla patente di guida non è sufficiente a validare il rinnovo della patente nei Paesi esteri, dovendo necessariamente essere inserita sulla patente di guida la modifica della data di scadenza (con l'apposizione dell'adesivo);
soprattutto nelle aree di confine, il prolungarsi dell'attesa dell'adesivo è motivo di disagio per i tanti utenti che hanno necessità di recarsi oltre confine e sono impossibilitati a farlo finché non ricevono l'adesivo di conferma rinnovo. L'amministrazione consente agli utenti, in casi di urgenza, di preferire l'emissione di un duplicato della patente, ma questa avviene a spese dell'interessato;
peraltro, si fa presente che la direttiva 2006/126/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 dicembre 2006 impone agli Stati membri di adottare le più recenti tecniche antifrode e anticontraffazione all'atto di rinnovo delle patenti di guida ad oggi in circolazione. Questa disposizione esclude, quindi, l'applicazione di un adesivo sulla patente per l'aggiornamento delle informazioni, in quanto questi si deteriorano facilmente e diventano illeggibili –:
quali iniziative normative il Governo intenda adottare per conformare la legislazione alle nuove disposizioni impartite dalla direttiva 2006/126/CE;
nelle more dell'adozione di una normativa aggiornata, quali iniziative il Ministro intenda adottare per consentire che il rilascio dei duplicati, ai titolari di patenti di guida che hanno necessità di recarsi all'estero, avvenga a spese dell'amministrazione e non dell'interessato;
in alternativa, quali iniziative intenda promuovere per velocizzare la consegna degli adesivi di avvenuto rinnovo delle patenti. (4-02014)