• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/05882 il fenomeno del dissesto idrogeologico rappresenta un problema estremamente diffuso nel nostro Paese, sono molteplici gli atti e i provvedimenti elaborati nel corso del tempo per contrastarlo e...



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Giovedì 25 giugno 2015
nell'allegato al bollettino in Commissione VIII (Ambiente)
5-05882

In data 25 novembre 2010 è stato sottoscritto un Accordo di Programma tra il Ministero dell'ambiente e la regione Puglia, finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico.
In particolare, sono stati programmati e finanziati n. 86 interventi da realizzarsi nella citata regione, per un totale di 194,69 milioni di euro.
Dall'analisi dei dati sullo stato di attuazione dei predetti 86 interventi, aggiornati dalla regione Puglia nel sistema ReNDiS web, allo stato attuale consta che:
n. 1 intervento è da avviare per un importo di euro 3.290.000,00;
n. 4 interventi sono in fase di progettazione per un importo di euro 17.680.000,00;
n. 35 interventi con progettazione ultimata per un importo di euro 71.840.000,00;
n. 44 interventi in esecuzione per un importo di euro 99.780.000,00;
n. 2 interventi conclusi per un importo di euro 2.100.000,00.

Dai dati presenti sul sistema di monitoraggio ReNDiS risultano, pertanto, 5 interventi in ritardo di attuazione e che saranno presumibilmente soggetti alla procedura di revoca e di contestuale rifinalizzazione del finanziamento statale, ai sensi dell'articolo 1, comma 111, della legge n. 147 del 2013.
Per quanto attiene agli interventi finanziati dai precedenti programmi di mitigazione del rischio idrogeologico nel periodo 1998-2008 in Puglia, sono stati trasferiti complessivamente circa 105 milioni di euro, per 121 interventi localizzati sull'intero territorio regionale.
Dei suddetti 121 interventi, 10 risultano in progettazione, 11 in esecuzione e 100 conclusi, quest'ultimi per un importo corrispondente di euro 86.220.881,00.
Risulta avviata un'unica procedura di revoca del finanziamento statale ai sensi del decreto-legge n. 133 del 2014 per l'intervento «Scogliera al piede della falesia perimetrata a rischio R4» nelle Isole Tremiti per un importo di euro 700.000,00, che risulta, attualmente, in fase di progettazione.