• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/01628/036 premesso che: nel bilancio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo è iscritto il capitolo 3631, a carico del quale sono previsti gli stanziamenti in favore...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/01628/036presentato daRAMPELLI Fabiotesto diGiovedì 3 ottobre 2013, seduta n. 90

La Camera,
premesso che:
nel bilancio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo è iscritto il capitolo 3631, a carico del quale sono previsti gli stanziamenti in favore dell'Archivio museo storico di Fiume;
la relativa autorizzazione di spesa è recata dalla legge 30 marzo 2004, n. 92, recante l'istituzione del «Giorno del ricordo» in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale e la concessione di un riconoscimento ai congiunti degli infoibati, e che rappresenta un tassello imprescindibile del percorso di emancipazione del nostro Paese rispetto ad un evento storicamente e culturalmente complesso;
l'istituzionalizzazione del «Giorno del ricordo» nasce dalla esigenza di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale, così come recita l'articolo 3. della stessa legge;
a tali finalità si è inteso consentire la diffusione della conoscenza degli eventi storicamente verificatisi, segnatamente entro le cornici accademiche anche attraverso il coinvolgimento di enti ed istituzioni chiamati a favorire il confronto ed il dibattito finalizzato ad una crescente sensibilizzazione sul tema, e in questa cornice si inserisce quanto disposto dall'articolo 2 della suddetta legge attraverso il quale si è inteso riconoscere uno stanziamento in favore dell'Archivio Museo storico di Fiume, di proprietà della Società di Studi Fiumani di Roma, proprio al fine di poter consentire una valida attività di promozione della ricerca storica, di divulgazione, di studio e di specializzazione;
appare opportuno sottolineare che, così come evidenziato dalla nota della dichiarazione del soprintendente archivistico per il Lazio, l'Archivio Museo storico di Fiume è considerato di «notevole interesse storico» ai sensi delle normative vigenti e già il decreto del Ministero della pubblica istruzione n. 103089 del 1972 lo qualificato quale «sito di eccezionale interesse storico e artistico»;
malgrado siffatte premesse, lo stanziamento previsto, pari originariamente a 100.000 euro annui, è stato oggetto di decurtazione ai sensi dell'articolo 60 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 che ha previsto i cosiddetti «tagli lineari» su taluni capitoli di bilancio dei Ministeri, e ammonta, attualmente, ad appena 37.080 euro per l'anno 2014 e a 36.552 per l'anno 2015, con ovvie quanto deleterie conseguenze sulla funzionalità e sulle potenzialità dell'Archivio Museo, i cui progetti e la cui attività divulgativa hanno ottenuto plauso ed apprezzamento dai mondo istituzionale ed accademico;
appare, pertanto, necessario quanto urgente prevedere un reintegro delle somme in oggetto,

impegna il Governo

ad adottare le iniziative necessarie a provvedere tempestivamente al reintegro dello stanziamento in favore dell'Archivio, affinché esso possa proseguire nell'espletamento del proprio mandato istituzionale.
9/1628/36. Rampelli.