• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/03194-A/034 considerato che in tutto il territorio nazionale sono molti i casi di edifici di proprietà di enti e organi che fanno capo al Ministero della salute che, seppur agibili, non vengono...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03194-A/034presentato daBERNINI Massimilianotesto diMartedì 17 novembre 2015, seduta n. 523

La Camera,
considerato che in tutto il territorio nazionale sono molti i casi di edifici di proprietà di enti e organi che fanno capo al Ministero della salute che, seppur agibili, non vengono utilizzati;
visto che enti e organi del Ministero utilizzano, sempre più spesso, edifici, sia di area sanitaria che di area non sanitaria, presi in locazione o in affitto da terzi, come testimonia la deliberazione dell'azienda sanitaria locale Viterbo, U.O.C. gestioni attività tecniche presidi extra ospedalieri n. 397 del 3 maggio 2013 relativa alla liquidazione, per l'anno 2013, dei canoni delle locazioni passive per gli immobili gestiti dalla ASL, che solo per la provincia di Viterbo attesta una spesa pari a 2.595.520,36 euro;
premesso che utilizzare gli edifici già di proprietà del Ministero della salute, anziché edifici presi in locazione o affitto da parti terze, comporterebbe una razionalizzazione e un forte risparmio della spesa pubblica,

impegna il Governo

ad avviare misure urgenti, nell'ambito delle proprie competenze, al fine di porre fine ai contratti di locazione o affitto laddove risulti la possibilità di poter disporre di edifici di proprietà di enti o organi del Ministero della salute e ad assumere tutte le iniziative affinché la destinazione dell'eventuale risparmio ricavato con la razionalizzazione dell'uso degli edifici, sia destinato ad interventi per la valorizzazione e il miglioramento delle condizioni del servizio sanitario nazionale, quali ad esempio l'acquisto di nuovi macchinari, la formazione di nuovo personale sanitario e l'assunzione a tempo indeterminato del personale precario, l'ammodernamento o ristrutturazione di quegli edifici che seppur agibili, versano in condizioni di scarsa sicurezza per gli operatori sanitari e i pazienti.
9/3194-A/34. Massimiliano Bernini.