• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.0/02111/102/ ... in sede di esame del Disegno di Legge AS 2111 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello stato" premesso che: La legge 13 luglio 2015, n. 107, non comprende...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/2111/102/05 presentato da ALESSIA PETRAGLIA
martedì 17 novembre 2015, seduta n. 492

Il Senato,
in sede di esame del Disegno di Legge AS 2111 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello stato"
premesso che:
La legge 13 luglio 2015, n. 107, non comprende nel Piano straordinario di assunzioni tutto il personale che assicura ogni giorno il funzionamento della scuola, in particolare il personale amministrativo, tecnico e ausiliario e ancora di più il personale "terziarizzato" che vi lavora ormai da anni per il servizi di pulizia e, in minima parte, nelle segreterie amministrative, con contratto di Co.Co.Co. e nei laboratori.
la cosiddetta "terziarizzazione/esternalizzazione" dei servizi di parte delle scuole statali risale ormai allontano anno 2000, successivamente all'approvazione della legge 3 maggio 1999, n. 124, "Disposizioni urgenti in materia di personale scolastico", con esiti dubbi ormai sotto gli occhi di tutti, nonché insostenibili sia per quanto riguarda le risorse impiegate e i costi per il bilancio dello Stato, sia sotto l'aspetto occupazionale vieppiù reso precario delle lavoratrici e lavoratori delle imprese di pulizia, ma soprattutto per la qualità dell'igiene e pulizia delle scuole interessate, situazioni di disagio e emergenza più volte segnalate dalla stampa;
le ultime convenzioni, a partire dall'anno 2014, stipulate sulla base delle "gare" CONSIP non hanno fatto altro che far deflagrare le criticità di una scelta e di una politica dei servizi giunta ormai al termine ed hanno impegnato il Parlamento e il Governo a interventi ripetuti oltre il presente, quali:
a) la Legge di stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147), che all'articolo 1, comma 748, ha disposto la prosecuzione (prima proroga), dal 31 dicembre 2013 al 28 febbraio 2014, dei contratti per i servizi ATA esternalizzati stipulati dalle scuole: (costo + 34,6 milioni di euro);
b) il cosiddetto "salvaRoma ter" che all'articolo 19 ha previsto un'ulteriore (seconda) proroga dal 28 febbraio 2014 al 31 marzo 2014, sempre degli stessi contratti (costo + 20 milioni di euro);
c) l'accordo sottoscritto in data 28 marzo 2013 tra Ministero del lavoro e organizzazioni sindacali impegna il Governo a garantire un ulteriore periodo, dallo aprile 2014 al 30 giugno 2014, di ammortizzatori sociali in deroga per i lavoratori LSU della scuola (costo + 60 milioni di euro);
d) sempre nello stesso accordo, e per il periodo dal 1º luglio 2014 al 30 marzo 2016, è previsto un ulteriore stanziamento per interventi nelle scuole da parte del personale esterno addetto alle pulizie (costo + 450 milioni di euro );
anche il Governo di recente ha riconosciuto onestamente le problematiche e criticità dell'attuale sistema di esternalizzazioni dei servizi nonché la necessità di ripristinare le risorse della legge 18 dicembre 1997, n. 440 (fondo per l'arricchimento e l'ampliamento dell'offerta formativa e per gli interventi perequativi), in parte utilizzate per rifinanziare i citati interventi di terziarizzazione
impegna il Governo:
a valutare l'opportunità di un piano pluriennale di assunzioni anche per questi lavoratori.
(0/2111/102/5)
PETRAGLIA, DE PETRIS, URAS, BAROZZINO, CERVELLINI, DE CRISTOFARO