• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/03444-A/282    premesso che:     nella legge di stabilità in corso di approvazione si è provveduto a incrementare consistentemente, di oltre 120 milioni, il volume delle risorse destinate...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03444-A/282presentato daSERENI Marinatesto diSabato 19 dicembre 2015, seduta n. 540

   La Camera,
   premesso che:
    nella legge di stabilità in corso di approvazione si è provveduto a incrementare consistentemente, di oltre 120 milioni, il volume delle risorse destinate alla cooperazione allo sviluppo, proprio alla vigilia dell'abrogazione della vecchia normativa e del passaggio alla nuova, tra l'altro con l'avvio dell'Agenzia italiana per la cooperazione, in essa prevista;
    i maggiori stanziamenti interrompono un lungo periodo di declino del nostro impegno internazionale e avviano un percorso di riallineamento agli standard e agli impegni assunti dal nostro Paese, in prospettiva di migliorare significativamente la nostra posizione di donatore entro il 2017, anno della Presidenza italiana del G7;
    la nuova legge italiana sulla cooperazione internazionale, la numero 125 dell'11 agosto 2014, permette di costruire nuove articolazioni e sinergie tra gli attori della cooperazione territoriale, il Ministero degli affari esteri e la nascente Agenzia Nazionale di Cooperazione Internazionale, e sottolinea l'importanza della Cooperazione territoriale, quale strumento innovativo per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile;
    i nuovi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2015/2030 (SDG's) promuovono esplicitamente la dimensione locale dello sviluppo, le partnership territoriale e il ruolo delle amministrazioni locali quale strumento prioritario per il raggiungimento dell'Agenda post 2015;
    l'orientamento della Commissione Europea spinge verso una Multi-Level Governance territoriale (MLG) e chiede un maggiore coinvolgimento e protagonismo delle Reti Territoriali nella Cooperazione Internazionale e nell'Educazione allo sviluppo per i cittadini europei;
    gli Enti Locali italiani a seguito della crisi economica e della riduzione delle proprie risorse per il sostegno alla legge di Stabilità, hanno evidenti difficoltà nel reperimento delle risorse necessarie a implementare iniziative di cooperazione allo sviluppo e a cofinanziare i progetti di cooperazione internazionale ed educazione allo sviluppo finanziati dalla Commissione Europea,

impegna il Governo:

   attraverso il Ministero degli affari esteri e l'Agenzia italiana per la cooperazione, a valutare l'opportunità di garantire, nell'ambito delle priorità della Cooperazione Italiana e dei Paesi partner e con l'utilizzo dei fondi stanziati con il provvedimento in esame, Programmi Quadro di cooperazione territoriale sul tema dello sviluppo locale, concertati con gli Enti Locali e le Reti Territoriali della cooperazione decentrata italiana, attraverso un'adeguata dotazione economica, già a partire dal 2016;
   a valutare l'opportunità di prevedere, già nel 2016 che una parte dei fondi stanziati con questo provvedimento sia riservata a bandi per finanziare progetti di cooperazione internazionale, di educazione allo sviluppo e sensibilizzazione aperti alla partecipazione degli Enti Locali, delle Associazioni di Enti Locali e delle Reti Territoriali, e che, per i soggetti sopracitati, siano previsti anche bandi specifici con obiettivi legati al rafforzamento della democrazia, del decentramento, azioni di capacity building, sviluppo economico locale e di trasmissione del know how territoriale italiano;
    a valutare l'opportunità di prevedere, sempre per quota parte delle risorse della cooperazione, forme di sostegno della partecipazione delle Reti Territoriali e degli Enti Locali ai bandi europei di cooperazione internazionale allo sviluppo, di educazione e sensibilizzazione, in particolare attraverso la costituzione presso l'Agenzia di un Fondo dedicato e specializzato per il cofinanziamento, su base triennale, con una dotazione indicativamente di 2.000.000,000 di euro.
9/3444-A/282. (Testo modificato nel corso della seduta)  Sereni, Beni, Baradello, Ferrari, Scuvera, Cenni.