• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/01279 l'articolo 6-ter del decreto-legge n. 151 del 2003 prevede che per i titolari di patente rilasciata da uno Stato estero, che commettono sul territorio italiano violazioni di norme del codice...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-01279presentato daCOPPOLA Paolotesto diGiovedì 24 ottobre 2013, seduta n. 104

COPPOLA, BONACCORSI, BRUNO BOSSIO, CATALANO e ROTTA. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:
l'articolo 6-ter del decreto-legge n. 151 del 2003 prevede che per i titolari di patente rilasciata da uno Stato estero, che commettono sul territorio italiano violazioni di norme del codice della strada, è istituita presso il Centro elaborazione dati (CED) del dipartimento per i trasporti terrestri del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti una banca dati che è progressivamente alimentata con i dati anagrafici dei conducenti che hanno commesso le infrazioni, associando a ciascuno di essi gli eventuali punti di penalizzazione;
la medesima disposizione prevede che per i soggetti che abbiano commesso nell'arco di un anno violazioni per un totale di almeno venti punti sia inibita la guida di veicoli a motore sul territorio italiano per un periodo di due anni;
segnalazioni pervenute indicano ritardi e difficoltà nel funzionamento della banca dati prevista dall'articolo 6-ter del decreto-legge n. 151 del 2003;
l'effettiva attuazione delle disposizioni sopra richiamate risulta rilevante per evitare fenomeni di concorrenza sleale da parte di soggetti stranieri operanti in Italia nel settore dell'autotrasporto che potrebbero trarre vantaggi da un funzionamento inefficace della banca dati –:
quale sia lo stato di funzionamento e di aggiornamento della banca dati e, al fine di valutare tale dato, quale sia la dimensione del fenomeno delle infrazioni compiute da soggetti stranieri, comparato con quello relativo alle infrazioni compiute da cittadini italiani, registrato dalla banca dati. (5-01279)