• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/01574-A/084 premesso che: l'articolo 15 reca misure relative al personale docente; l'annosa questione concernente i cosiddetti «congelati SSIS» ed il mancato inserimento di una parte di...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/01574-A/084presentato daPALMIERI Antoniotesto diGiovedì 31 ottobre 2013, seduta n. 109

La Camera,
premesso che:
l'articolo 15 reca misure relative al personale docente;
l'annosa questione concernente i cosiddetti «congelati SSIS» ed il mancato inserimento di una parte di loro nelle vigenti graduatorie ad esaurimento, oltre a ledere il diritto riconosciuto dalle norme di un numero limitato ma qualificato di soggetti, ha provocato e provocherà un contenzioso amministrativo destinato a vedere l'amministrazione soccombente;
la questione risulta essere urgente in quanto si stanno progressivamente concludendo, attraverso l'espletamento degli esami di abilitazione, le procedure di abilitazione attivate attraverso il primo ciclo di tirocinio Formativo Attivo, attraverso il quale i «congelati SSIS» stanno, a un lustro di distanza, acquisendo il titolo di abilitazione;
le Scuole di specializzazione per l'insegnamento secondario (SSIS) sono state istituite con la legge 19 novembre 1990, n. 341, attivate con il decreto del Ministro dell'università 26 maggio 1998 ed infine definitivamente sospese, al termine del IX ciclo, attivato nell'anno accademico 2007/2008, in forza dell'articolo 64, comma 4-ter della legge 6 agosto 2008, n. 133. Ai sensi dell'articolo 1, comma 6-ter del decreto-legge 28 agosto 2000, n. 240, recante disposizioni urgenti per l'avvio dell'anno scolastico 2000-2001; convertito, con modificazioni, dalla legge 27 ottobre 2000, n. 306, è previsto che: “l'esame di Stato che si sostiene al termine del corso svolto dalle scuole di specializzazione di cui all'articolo 4 della legge 19 novembre 1990, n. 341, e successive modificazioni, ha valore di prova concorsuale ai fini dell'inserimento nelle graduatorie permanenti previste dall'articolo 401 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, come sostituito dall'articolo 1, comma 6, della legge 3 maggio 1999, n. 124»;
come è noto, la Legge finanziaria 2007 (Legge dicembre 2006, n. 296) trasformò le graduatorie permanenti in graduatorie ad esaurimento, stabilendo che gli ultimi ad avere diritto ad iscriversi sarebbero stati gli specializzandi SSIS dell'VIII Ciclo (organizzato negli anni accademici 2006-2007 e 2007-2008);
il legislatore è intervenuto per disciplinare la particolare situazione degli aspiranti docenti iscritti nei percorsi istituiti ai sensi della normativa previgente, nelle more della complessa fase di predisposizione dei provvedimenti oggetto della delega ottemperata solo nella parte relativa alla formazione iniziale attraverso il citato decreto ministeriale 249 del 2010. Attraverso l'articolo 5-bis del decreto-legge 1o settembre 2008, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2008, n. 169 si è disposto che «1. Nei termini e con le modalità fissati nel provvedimento di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento da disporre per il biennio 2009/2010, ai sensi dell'articolo 1, commi 605, lettera c), e 607, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, i docenti che hanno frequentato i corsi del IX ciclo presso le scuole di specializzazione per l'insegnamento secondario (SSIS) o i corsi biennali abilitanti di secondo livello ad indirizzo didattico (COBASLID), attivati nell'anno accademico 2007/2008, e hanno conseguito il titolo abilitante sono iscritti, a domanda, nelle predette graduatorie, e sono collocati nella posizione spettante, in base ai punteggi attribuiti ai titoli posseduti. 2. Analogamente sono iscritti, a domanda, nelle predette graduatorie e sono collocati nella posizione spettante in base ai punteggi attribuiti ai titoli posseduti i docenti che hanno frequentato il primo corso biennale di secondo livello finalizzato alla formazione dei docenti di educazione musicale delle classi di concorso 31/A e 32/A e di strumento musicale della scuola media della classe di concorso 77/A e hanno conseguito la relativa abilitazione. 3. Possono inoltre chiedere l'iscrizione con riserva nelle suddette graduatorie coloro che si sono iscritti nell'anno accademico 2007/2008 al corso di laurea in scienze della formazione primaria e ai corsi quadriennali di didattica della musica; la riserva è sciolta all'atto del conseguimento dell'abilitazione relativa al corso di laurea e ai corsi quadriennali sopra indicati e la collocazione in graduatoria è disposta sulla base dei punteggi attribuiti ai titoli posseduti»;
la mancata, esplicita previsione della possibilità di inserimento con riserva nelle GAE per i sissini del IX ciclo ha portato dunque a una disparità di trattamento da parte degli ambiti territoriali (responsabili delle procedure di compilazione e aggiornamento delle graduatorie) di soggetti aventi la stessa situazione. Questa platea di soggetti si è trovata, sino all'attivazione dei percorsi di TFA che prevedevano una apposita soluzione, nell'impossibilità, materiale di chiudere il percorso intrapreso, per la subitanea chiusura delle SSIS. Se dunque si è risolto uno dei termini del problema (acquisizione del titolo di abilitazione), resta invece parzialmente aperto il secondo (scioglimento della riserva e inserimento in GAE);
la difformità di comportamenti da parte delle strutture periferiche dell'amministrazione ha portato alla paradossale situazione di soggetti, aventi il medesimo «patrimonio giuridico», inseriti o esclusi dalle GAE in virtù di una mera azione discrezionale, a volte inseriti con riserva senza condizione (e che dunque potranno sciogliere la riserva), a volte a seguito di sospensiva (e che dunque restano bloccati nel limbo, in attesa di pronunce nel merito da parte dei TAR), a volte esclusi dalle GAE durante le procedute di aggiornamento, a volte respinti dagli AT;
che la situazione fosse fuori controllo lo dimostra, altresì, la nota prot. MIUR n. 4924, del 27 giugno 2012, costretta a chiarire come «le posizioni di riserva devono essere conservate in attesa del loro scioglimento mediante la prevista, diversa modalità di conseguimento dell'abilitazione», e ha ribadito, con la nota prot. n. 549 del 28 febbraio 2013, come «il TFA sia semplicemente lo strumento tecnico attraverso il quale il “congelato” completa il percorso SSIS, conservando pertanto i diritti precedentemente acquisiti in base all'ordinamento previgente in merito allo scioglimento della riserva e al conseguimento dei punteggi previsti nelle graduatorie in cui è inserito»,

impegna il Governo

a dare attuazione, attraverso le opportune iniziative a carattere normativo, di quanto esposto in premessa, al fine di risolvere definitivamente le situazioni in sospeso, restituendo così di diritto ai soggetti coinvolti, già gravemente danneggiati dai ritardi nella attivazione dei TFA ed anche al fine ulteriore di definire la situazione dei soggetti che hanno già da tempo conseguito l'abilitazione attraverso la frequenza degli ultimi corsi SSIS, avvenuta in sessione straordinaria dopo il termine previsto dal succitato decreto-legge del 1° settembre 2008, n. 137.
9/1574-A/84. Palmieri, Centemero.