• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/01386 la crisi del mercato pubblicitario ha colpito l'intera industria editoriale italiana e a risentirne è stata anche la società Seat pagine gialle, già lacerata da non chiare scelte finanziarie...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-01386presentato daALLASIA Stefanotesto diMercoledì 6 novembre 2013, seduta n. 112

ALLASIA. — Al Ministro dello sviluppo economico . — Per sapere – premesso che:
la crisi del mercato pubblicitario ha colpito l'intera industria editoriale italiana e a risentirne è stata anche la società Seat pagine gialle, già lacerata da non chiare scelte finanziarie messe in atto negli anni passati da un gruppo di fondi di private equity;
dopo l'acquisizione, avvenuta nel 2003, la società Seat è arrivata a poco a poco sull'orlo del baratro, schiacciata da un indebitamento che ha toccato la soglia di circa 2,7 miliardi, privando 300 mila azionisti di minoranza di consistenti risparmi;
nel 2012 è stata eseguita una ristrutturazione delle passività finanziarie che ha ridotto a 1,3 miliardi il debito della società;
il calo dei ricavi accertato per l'anno 2012, che vede una perdita di 843 milioni di euro rispetto al precedente anno, ha minato sensibilmente le linee guida strategiche adottate per il triennio 2011-2013, come affermato dagli stessi vertici aziendali;
la drammatica situazione finanziaria dell'azienda ha conseguenze disastrose anche per l'occupazione –:
se intenda promuovere una concertazione con i vertici aziendali affinché vengano quanto prima rese note le strategie industriali di Seat pagine gialle, anche in relazione alla realizzazione di possibili investimenti per lo sviluppo dell'azienda, evitando altresì che le scelte intraprese dalla società abbiano ricadute negative sui risparmi dei piccoli azionisti.
(5-01386)