• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/07790    il 1o febbraio 2016 è atterrato all'aeroporto di Fiumicino l'Airbus 340-500, velivolo acquisito in leasing dallo Stato italiano, appositamente allestito per essere assegnato alla...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-07790presentato daVALLASCAS Andreatesto diMartedì 16 febbraio 2016, seduta n. 570

   VALLASCAS. — Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro della difesa. — Per sapere – premesso che:
   il 1o febbraio 2016 è atterrato all'aeroporto di Fiumicino l'Airbus 340-500, velivolo acquisito in leasing dallo Stato italiano, appositamente allestito per essere assegnato alla Presidenza del Consiglio dei ministri;
   secondo diverse notizie di stampa, i dettagli dell'operazione non sarebbero chiari, in particolare, non sarebbero noti sia la procedura seguita dal Governo per individuare e definire il contratto sia i costi per l'acquisizione e la manutenzione del velivolo;
   questa situazione d'incertezza sarebbe stata alimentata anche dal susseguirsi delle dichiarazioni di alcuni organismi istituzionali e soggetti privati, intervenuti per chiarimenti, a seguito delle indiscrezioni di stampa, quali la Presidenza del Consiglio dei ministri, l'Aeronautica militare che, per il tramite del 31o stormo, effettua i voli per gli esponenti del Governo, e la compagnia aerea Alitalia;
   nel dettaglio, sembrerebbe che l'Airbus 340-500 sia stato acquisito dalla compagnia Etihad che avrebbe concesso il leasing ad Alitalia che, a sua volta, si sarebbe impegnata a curare la manutenzione del velivolo, mentre l'operatore esercente, tramite il Ministero della difesa, dovrebbe essere l'Aeronautica militare;
   Alitalia avrebbe precisato che «l'aeromobile, nella disponibilità di Alitalia in base ad un accordo con il proprio partner industriale, sarà destinato al servizio dei voli di Stato in conseguenza di un contratto di leasing – stipulato alle usuali condizioni di mercato – tra Alitalia e il Ministero della difesa. Alitalia si è impegnata a garantire la manutenzione ordinaria nell'ambito dei contratto di leasing. L'intera operazione non comporta alcun costo per Alitalia»;
   a tutt'oggi non sarebbero stati ancora resi noti i dettagli dell'accordo, la qualità economica dello stesso nonché quali siano le condizioni di mercato a cui fa riferimento la nota di Alitalia;
   conoscere le citate condizioni di mercato e, in particolare, l'ammontare del canone di leasing risulterebbe di grande rilevanza per il rispetto dei principi di trasparenza in un procedimento pubblico, nonché per verificare la congruità dell'accordo commerciale e l'assenza di elementi di discrezionalità nella scelta, anche per fugare i sospetti sollevati da alcuni organi di stampa, in base ai quali, se il canone risultasse molto elevato, potrebbe apparire come una sorta di agevolazione nei confronti di Etihad, viceversa si prospetterebbe un'agevolazione di Etihad nei confronti del Governo;
   è il caso di sottolineare che l'8 agosto 2014 è stato definito l'accordo tra Alitalia e Etihad in base al quale la compagnia degli Emirati Arabi, con un investimento pari a 560 milioni di euro, ha acquisito il 49 per cento della nuova Alitalia Sai (Società Area Italia), operativa dal 1o gennaio 2015;
   il mancato ricorso a una procedura ad evidenza pubblica per individuare il fornitore dell'Airbus 340-500, secondo alcuni osservatori, alimenterebbe e rafforzerebbe le perplessità sorte attorno alla procedura adottata per l'acquisto, tra l'altro, di un velivolo costruito sembrerebbe nel 2006 e con diverse criticità in caso di ricollocazione nel mercato;
   nel complesso, la vicenda apparirebbe gestita con poca trasparenza e in controtendenza con le politiche di riordino della spesa pubblica, in una fase in cui lo Stato chiederebbe, viceversa, gravi sacrifici a cittadini e imprese –:
   se quanto esposto in premessa corrisponda al vero;
   se non ritenga opportuno rendere pubblici i dati di acquisizione dell'Airbus 340-500 assegnato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, dettagliando procedure seguite e costi dell'aeromobile;
   quali siano le valutazioni operative, tecniche ed economiche alla base della decisione di acquisire un nuovo velivolo da assegnare ai voli di Stato;
   se vi siano collegamenti tra l'acquisizione del velivolo Airbus 340-500 fornito dalla compagnia aerea Etihad e la definizione dell'accordo per l'ingresso di quest'ultima nel capitale sociale di Alitalia Sai. (5-07790)