• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.0/01120/109/ ... in sede di esame del disegno di legge recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2014)", premesso che: il provvedimento...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/1120/109/05 presentato da ALDO DI BIAGIO
venerdì 15 novembre 2013, seduta n. 111

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2014)",
premesso che:
il provvedimento in titolo prevede misure per lo sviluppo, nonché interventi a sostegno dell'imprenditoria giovanile;
al fine di consentire un ottimizzazione degli interventi su questo versante sarebbe auspicabile, nell'ambito del presente provvedimento, individuare ulteriori misure per lo sviluppo e il risparmio energetico ed ottimizzazione delle risorse, creando le condizioni affinché gli Enti Locali possano sviluppare dei programmi di intervento sul proprio patrimonio immobiliare- al fine di massimizzarne l'efficienza energetica e l'uso delle fonti rinnovabili di energia al fine di consentire un risparmio di energia con il conseguente risparmio sul bilancio dell'Ente proponente,
sarebbe pertanto ipotizzabile intervenire sul fondo di cui al comma l dell'articolo 57 del decreto-legge n. 83 del 22 giugno 2012, convertito con modificazioni nella legge conversione n. 134 del 7 agosto 2012, al fine di renderlo utilizzabile nell'ambito della programmazione unitaria ed alimentato con le risorse di provenienza comunitaria e quelle provenienti dalla quota nazionale di cofinanziamento;
in questo modo il Fondo diventa una misura di accelerazione per l'utilizzo dei fondi comunitari della programmazione 2007/2013 ed è destinato a diventare uno-strumento di ingegneria finanziaria per l'attuazione delle politiche di contenimento nell'uso delle risorse naturali nell'ambito della priorità "clima ed energia" fissata dalla Commissione Europea per la destinazione delle risorse della futura programmazione 2014/2020;
impegna il Governo:
a valutare l'opportunità di prevedere che l'istanza di accesso al fondo, di cui all'articolo 57 della del decreto-legge n. 83 del 22 giugno 2012, convertito con modificazioni nella legge conversione n. 134 del 7 agosto 2012, limitatamente alle misure di cui al comma 1, lettera d) possa essere presentata dal soggetto pubblico proprietario degli immobili oggetto del progetto di intervento al fine di creare le condizioni affinché gli Enti Locali possano sviluppare dei programmi di intervento sul proprio patrimonio immobiliare al fine di massimizzarne l'efficienza energetica e l'uso delle fonti rinnovabili di energia al fine di consentire un risparmio di energia con il conseguente risparmio sul bilancio dell'Ente proponente.
(0/1120/109/5)
DI BIAGIO, DALLA ZUANNA