• Testo RISOLUZIONE IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.6/00220    in particolare:     a ribadire la necessità di attuare gli accordi relativi alla gestione dei flussi migratori, ripartendo il relativo carico tra i diversi Paesi, dopo aver...



Atto Camera

Risoluzione in Assemblea 6-00220presentato daABRIGNANI Ignaziotesto diMercoledì 16 marzo 2016, seduta n. 591

   La Camera

impegna il Governo

   ad orientare la sua iniziativa politica, in seno al prossimo Consiglio europeo, secondo quanto argomentato in premessa;
   in particolare:
    a ribadire la necessità di attuare gli accordi relativi alla gestione dei flussi migratori, ripartendo il relativo carico tra i diversi Paesi, dopo aver elaborato una politica comune per il rimpatrio di coloro che non godono dello status di rifugiati;
    a proseguire la sua azione volta alla revisione del «regolamento di Dublino» che impone ai Paesi di prima accoglienza tutti gli oneri relativi alla gestione dei migranti presenti sui propri territori;
    a riaffermare la necessità che venga celermente data piena attuazione all'Agenda europea sui migranti;
    ad evitare ogni avventura in Libia, che non sia la conseguenza di esplicita richiesta del Governo legittimo, dopo aver compiuto tutti passi necessari negli organismi internazionali: Onu, Nato e via dicendo;
    a risollevare il tema, presso la Commissione europea, dell'intima coerenza della politica monetaria, evitando che sia solo la BCE a spingere per una politica di sviluppo, oggi impedita dal prevalere di misure conservative in tema di bilancio pubblico, rilancio degli investimenti e realizzazione delle necessarie riforme dei mercati e delle istituzioni, volte ad un rilancio della competitività della produzione di ciascun Paese;
    a sviluppare tutte le necessarie alleanze affinché si isolino le posizioni più oltranziste, seppur motivate da considerazioni – se non da privilegi – di carattere nazionale per riaffermare quello spirito comunitario che rappresenta l'unica garanzia per la sopravvivenza dell'Europa in un mondo sempre più globalizzato, in cui o si rimane parte di un'area integrata, economicamente, politicamente e militarmente, oppure si è, inevitabilmente, destinati all'emarginazione e all'irrilevanza.
(6-00220)
(Testo modificato nel corso della seduta) «Abrignani, D'Alessandro, Faenzi, Galati, Mottola, Parisi, Francesco Saverio Romano».