• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.0/01328-B/02 ... in sede di esame del disegno di legge recante: "Deleghe al Governo e ulteriori disposizioni in materia di semplificazione, razionalizzazione e competitività dei settori agricolo e agroalimentare,...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/1328-B/25/09 presentato da FRANCO PANIZZA
martedì 5 aprile 2016, seduta n. 172

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge recante: "Deleghe al Governo e ulteriori disposizioni in materia di semplificazione, razionalizzazione e competitività dei settori agricolo e agroalimentare, nonché sanzioni in materia di pesca illegale" (A.S. 1328-B),
premesso che:
l'articolo 1, comma 6, della legge 23 dicembre 1956, n. 1526 sulla "Difesa della genuinità del burro" - dispone che i produttori ed i confezionatori di burro debbano tenere, presso ogni stabilimento, un registro di carico e scarico su cui indicare giornalmente la quantità e la qualità della materia prima impiegata ed i tipi di burro utilizzati;
il successivo comma 7 richiedeva che "tale registro deve essere preventivamente vidimato dal capo dell'istituto di vigilanza per la repressione delle frodi del Ministero dell'agricoltura e delle foreste, competente per territorio, o da un funzionario da esso delegato;
l'articolo 1-bis, comma 7, del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116 - al fine di semplificare gli adempimenti - ha previsto la dematerializzazione e la realizzazione nell'ambito del Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN) del succitato registro di carico e scarico;
con il decreto del Ministero delle politiche, agricole, alimentari e forestali n. 8 del 8 gennaio 2015, è stata data attuazione alla predetta semplificazione;
il succitato provvedimento ministeriale prevede che i soggetti obbligati alla tenuta del registro debbano inserire informazioni già presenti nella documentazione contabile e sanitaria dell'azienda quali: la giacenza di magazzino; l'indirizzo fornitori delle materie prime destinatari del prodotto commercializzato; l'indicazione dei lotti per destinatario ai fini della tracciabilità del prodotto;
la tenuta del nuovo registro informatico risulta, pertanto, molto più complicata ed onerosa sia in termini economici che al tempo di compilazione rispetto alla modalità cartacea prevista dalla legge 23 dicembre 1956, n. 1526;
la tenuta di tale registro non apporta alcun vantaggio in termini di controllo contro le frodi in quanto le autorità competenti reperiscono le informazioni utili attraverso altra documentazione obbligatoria presente nelle aziende o con metodologie più efficaci;
tale impianto di registrazione è previsto solo per i produttori che operano in Italia;
considerato che:
la legge prevede che il registro di carico e scarico del burro contenga la quantità e la qualità delle materie prime utilizzata ed i tipi di burro ottenuti;
l'articolo 33 del disegno di legge n. 1328-B, consapevole delle difficoltà che incontrano gli operatori ad adempiere a tale adempimento, ha escluso dall'obbligo di tenuta del registro di carico e scarico del burro gli imprenditori a agricoli di cui all'articolo 2135 del Codice Civile, singoli od associati, che hanno una produzione annua di burro inferiore alle 5 tonnellate;
ancora oggi, tuttavia, per i produttori di burro ed i confezionatori non espressamente esonerati dall'obbligo di tenuta del registro permangono le difficoltà nell'adempiere alla regolare tenuta del registro dematerializzato,
impegna il Governo:
a valutare l'opportunità di sopprimere l'adempimento di cui all'articolo 1, comma 6, della legge 23 dicembre 1956, n. 1526 così come modificato dall'articolo 1-bis, comma 7, del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, per tutti i produttori e confezionatori di burro.
(0/1328-B/25/9)
PANIZZA, BERGER, LANIECE