• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/02874 il settimanale Panorama ha pubblicato nel sito online un documentato e particolareggiato articolo (http://news.panorama.it/politica/Marco-guasticchi-peru-gia-villa-garage) nel quale si denuncia...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-02874presentato daGRIMOLDI Paolotesto diVenerdì 6 dicembre 2013, seduta n. 133

GRIMOLDI. — Al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, al Ministro dell'interno . — Per sapere – premesso che:
il settimanale Panorama ha pubblicato nel sito online un documentato e particolareggiato articolo (http://news.panorama.it/politica/Marco-guasticchi-peru-gia-villa-garage) nel quale si denuncia che il presidente della provincia di Perugia e suo padre, ex segretario generale dell'ente, sono al centro di una vicenda di abuso edilizio perpetrato nel comune di Umbertide (Pg), nell'area paesaggistica protetta del Monte Acuto;
da una interrogazione n. 1356 del 23 ottobre 2013, del consigliere regionale Gianluca Cirignoni alla giunta regionale, che chiede l'avvio dell'attività di verifica sugli abusi e sull'operato del comune di Umbertide come disposto dall'articolo 155 del decreto legislativo n. 42 de 2004, alla quale non è stata ancora data risposta, si apprende che lo stesso consigliere regionale avrebbe ricevuto denunce anonime, con le quali, in maniera documentata e particolareggiata, si denuncia l'abuso edilizio perpetrato in area paesaggistica protetta, consistente nella trasformazione di un annesso agricolo da 36 metri quadrati in villa da 250 metri quadrati servita da piscina e campo da tennis e accatastata come annesso agricolo;
il comune di Umbertide avrebbe emesso in data 1o marzo 2013 l'ordinanza n. 22 di demolizione delle opere abusive e di ripristino dei luoghi, che tuttavia non è stato possibile verificare con un accesso agli atti;
su un articolo del quotidiano la Nazione, pubblicato in data 18 ottobre 2013, il presidente della provincia di Perugia ha dichiarato di non avere nessun commento da fare su una questione inesistente che non lo riguarda;
sul sito online http://www.perugiatoday.it, in data 19 ottobre 2013, l'ex segretario generale della provincia di Perugia nega l'abuso edilizio contestatogli in data 1o marzo 2013 dal comune di Umbertide con ordinanza n. 22;
sulle mappe particolareggiate del piano paesaggistico regionale predisposte dalla regione Umbria ai sensi del decreto legislativo n. 42 del 2004, recante codice dei beni culturali e del paesaggio, pubblicate sul sito regionale www.umbriageo.regione.umbria.it, nell'area interessata del comune di Umbertide (individuata dalla commissione per la tutela delle bellezze naturali della provincia di Perugia con verbale n. 41 del 14 aprile 1976) non vi sono fabbricati e, pertanto, quelli che risultano attualmente esistenti, potrebbero essere costruiti, ampliati o sanati solo se oggetto di espressa autorizzazione della commissione paesaggio e territorio;
ai sensi dell'articolo 155 del decreto legislativo n. 42 del 2004, le funzioni di vigilanza sui beni paesaggistici tutelati sono esercitate dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dalle regioni. L'inottemperanza o persistente inerzia delle regioni nell'esercizio delle proprie competenze comporta l'attivazione dei poteri sostitutivi da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo;
la vicenda esposta necessita secondo l'interrogante di urgenti verifiche da parte dei Ministeri competenti per le gravissime accuse denunciate sui mass media che coinvolgono un esponente di primissimo piano delle istituzioni umbre quale è il presidente della provincia di Perugia, accuse che fino ad ora non hanno trovato riscontri da parte del comune di Umbertide e della Giunta regionale dell'Umbria –:
se il Governo non intenda intervenire, per quanto di competenza, per fare piena luce sulla vicenda, al fine di garantire l'attività di vigilanza sul bene paesaggistico tutelato e appurare il pieno rispetto della normativa vigente. (4-02874)