• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/13070    l'ente nazionale per gli agenti e i rappresentanti di commercio – Enasarco – nato nel 1938 come ente previdenziale, in ottemperanza alle disposizioni del decreto legislativo n. 509...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-13070presentato daCAON Robertotesto diMercoledì 4 maggio 2016, seduta n. 619

   CAON. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che:
   l'ente nazionale per gli agenti e i rappresentanti di commercio – Enasarco – nato nel 1938 come ente previdenziale, in ottemperanza alle disposizioni del decreto legislativo n. 509 del 1996, il 27 novembre 1996, insieme ad altri enti previdenziali di diritto pubblico, viene privatizzato ed assume la forma giuridica della fondazione;
   ai sensi dell'articolo 38 della Costituzione, pur essendo un soggetto di diritto privato, l'Enasarco, svolge un servizio pubblico di tipo previdenziale, poiché si occupa della previdenza integrativa, a contribuzione obbligatoria, degli associati ed è sottoposto alla vigilanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
   come tutti gli enti previdenziali, il consiglio di amministrazione è formato sia dalle rappresentanze sindacali (agenti di commercio), sia delle rappresentanze datoriali (aziende firmatarie dei contratti collettivi);
   lo statuto della Fondazione Enasarco, approvato con delibera del consiglio di amministrazione del 14 maggio 2015 e con decreto interministeriale dell'8 luglio 2015 dai Ministeri vigilanti, all'articolo 2 individua gli scopi istituzionali della fondazione facendo espresso rinvio, tra l'altro, alla legge 2 febbraio 1973, n. 12, disponendo che l'Ente eroga agli agenti e rappresentanti di commercio la pensione di invalidità, vecchiaia e superstiti integrativa di quella istituita dalla legge 22 luglio 1966, n. 613. Pertanto, i compiti pensionistici integrano – secondo la normativa vigente – la ragione d'essere dell'Ente stesso e della sua operatività;
   l'articolo 12 (Composizione dell'assemblea dei delegati) stabilisce che l'assemblea è composta da sessanta membri, dei quali: a) quaranta in rappresentanza degli agenti; b) venti in rappresentanza delle imprese preponenti;
   l'articolo 13 dello statuto dispone che i componenti l'assemblea dei delegati sono eletti con le modalità stabilite nel regolamento elettorale e il diritto di voto è esercitato con modalità telematiche;
   per la prima volta, rappresentanti di commercio e ditte mandanti sono stati chiamati, dal 1o al 14 aprile 2016, a scegliere direttamente, con le elezioni per la costituzione dell'assemblea dei delegati, i nuovi organi di vertice della cassa;
   a quanto risulta all'interrogante, in contrasto con alcune disposizioni normative e con regolamenti elettorali di enti similari sarebbero stati esclusi dall'elettorato attivo pressoché tutti i soggetti destinatari della sopracitata funzione istituzionale, cioè tutti coloro che godono di pensione diretta e che pertanto non svolgono l'attività di agenzia;
   inoltre, si sarebbe potuto esprimere il voto con modalità elettroniche anche attraverso la pec (poste elettronica certificata);
   alla fine risulta all'interrogante che abbia partecipato al voto circa il 16 per cento degli aventi diritto –:
   se i Ministri interrogati siano a conoscenza dei fatti esposti in premessa e quali siano i loro orientamenti in merito;
   se non si ritenga di dover avviare immediatamente una verifica sulla correttezza delle procedure per il rinnovo delle cariche dell'Enasarco, anche valutando se sussistano i presupposti per assumere iniziative volte ad annullare le recenti votazioni, al fine di far partecipare una platea numericamente più numerosa e qualificata e con procedure idonee a rendere il voto segreto;
   quali iniziative, amministrative e normative, si intendano promuovere affinché anche gli agenti in pensione, che non svolgono l'attività di agenzia, possano partecipare all'elettorato attivo così come peraltro avviene per il rinnovo di enti similari come E.P.A.P., E.N.P.A.P. ed E.N.P.A.B..
(4-13070)