• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/08731    l'area del Sito di interesse nazionale di Taranto comprende anche l'area del porto di Taranto ed è caratterizzata da un forte inquinamento delle acque, comprese quelle di falda e dei...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-08731presentato daDE LORENZIS Diegotesto diMercoledì 18 maggio 2016, seduta n. 627

   DE LORENZIS. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti . — Per sapere – premesso che:
   l'area del Sito di interesse nazionale di Taranto comprende anche l'area del porto di Taranto ed è caratterizzata da un forte inquinamento delle acque, comprese quelle di falda e dei suoli;
   l'articolo 6, comma 3 e 3-bis, del decreto legislativo n. 152 del 2006 stabilisce che, per determinate tipologie di piani, la valutazione ambientale strategica è necessaria qualora l'autorità competente valuti che producano impatti significativi sull'ambiente, secondo le disposizioni di cui all'articolo 12, che prevede l'espletamento della verifica di assoggettabilità;
   con determinazione n. 233 del 1o agosto 2014 del dirigente dell'ufficio programmazione, politiche energetiche VIA e VAS, pubblicata sul B.U.R.P. n. 126 del 11 settembre 2014, è stata disposta l'esclusione del «Piano di gestione dei rifiuti e dei residui del carico, prodotti dalle navi, nel Porto di Taranto» dalla procedura di valutazione ambientale strategica;
   il dirigente dell'ufficio VAS della regione Puglia ha determinato in data 22 aprile 2015 l'esclusione alla VAS per il piano urbanistico comunale denominato «nuovo piano regolatore di Taranto – Variante al piano regolatore generale»; nonostante la configurazione prevista dal nuovo piano regolatore del porto di Taranto risulta differente rispetto quella descritta dal piano regolatore generale del comune di Taranto, comportando un incremento del dimensionamento insediativo globale e anche il lay out funzionale all'interno del porto risulta diverso rispetto alle previsioni del piano regolatore generale –:
   se i Ministri interrogati siano a conoscenza dei fatti descritti in premessa e alla luce delle criticità evidenziate quali iniziative di competenza intendano adottare, per garantire la tutela della qualità ambientale dell'area di Taranto, riconosciuta come sito di interesse nazionale. (5-08731)