• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.2/01429    secondo i dati di bilancio nel 2015 Banca Monte dei Paschi di Siena deteneva in bilancio 46,8 miliardi di euro di esposizioni non performanti (NPE), dei quali 24,1 miliardi...



Atto Camera

Interpellanza urgente 2-01429presentato daBRUNETTA Renatotesto diMartedì 12 luglio 2016, seduta n. 652

   Il sottoscritto chiede di interpellare il Ministro dell'economia e delle finanze, per sapere – premesso che:
   secondo i dati di bilancio nel 2015 Banca Monte dei Paschi di Siena deteneva in bilancio 46,8 miliardi di euro di esposizioni non performanti (NPE), dei quali 24,1 miliardi netti;
   secondo la banca d'affari Morgan Stanley l'incidenza dei crediti deteriorati di Banca Monte dei Paschi di Siena ammonterebbe a ben il 35,1 per cento del totale e il deficit patrimoniale potenzialmente da colmare è calcolato tra i 2 e i 6 miliardi a seguito del risultato dei prossimi stress test;
   nei giorni scorsi la Banca centrale europea ha inviato una lettera all'istinto con la quale si chiede di ridurre gli Npl (Non performing loans) lordi dai 46,9 miliardi di fine 2015 a 32,6 miliardi nel 2018 e le sofferenze nette da 24,2 a 14,6 miliardi, oltre alla richiesta di avere un piano entro il prossimo ottobre che definisca quali misure la banca intende adottare per ridurre la percentuale dei Npl sul totale crediti in misura pari al 20 per cento nel 2018;
   il titolo azionario di Banca Monte dei Paschi di Siena ha registrato in borsa un crollo senza precedenti, con un calo di oltre il – 80 per cento in un anno e di oltre il – 50 per cento in un mese;
   nei giorni scorsi i principali organi di informazione hanno riportato la notizia di un piano di salvataggio ideato dal Governo per cercare di salvare l'istituto attraverso l'intervento diretto del Tesoro o della Cassa depositi e prestiti o, ancora, di un nuovo veicolo finanziario denominato «Giasone» –:
   quali iniziative di competenza intenda intraprendere il Governo per il salvataggio della Banca Monte dei Paschi di Siena;
   quali iniziative di vigilanza il Ministero dell'economia e delle finanze abbia intrapreso negli scorsi anni, in qualità di autorità di vigilanza sulle fondazioni bancarie ex decreto legislativo n. 153 del 1999, nei confronti della Fondazione MPS e se non siano stati ravvisati comportamenti anomali da parte dei suoi amministratori;
   se non ritenga opportuno, in qualità di socio della banca, chiedere agli amministratori una relazione dettagliata sugli Npl accumulati nel tempo dall'istituto e, in particolare, la lista dei debitori che non hanno ripagato il proprio debito richiedendo, per questi, informazioni circa le motivazioni per le quali il credito è stato concesso;
   se non ritenga opportuno, in qualità di socio della banca, assumere iniziative per sollevare l'azione di responsabilità nei confronti degli amministratori per mala gestio, con richiesta del risarcimento del danno procurato ai portatori di interesse della banca.
(2-01429) «Brunetta».