• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/06126 ZIZZA - Al Ministro della salute - Premesso che: nella provincia di Brindisi, oltre al centro trasfusionale dell'ospedale "Perrino" di Brindisi, esistono 2 unità di raccolta fissa di...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-06126 presentata da VITTORIO ZIZZA
giovedì 14 luglio 2016, seduta n.661

ZIZZA - Al Ministro della salute - Premesso che:

nella provincia di Brindisi, oltre al centro trasfusionale dell'ospedale "Perrino" di Brindisi, esistono 2 unità di raccolta fissa di sangue presso gli ospedali Civili di Francavilla Fontana ed Ostuni, i quali operano un solo giorno a settimana, rispettivamente il giovedì ed il venerdì, mentre il centro trasfusionale di Brindisi opera in tutti i giorni feriali;

le unità di raccolta fissa di Francavilla Fontana ed Ostuni sono chiuse da diversi mesi per mancanza di personale medico, obbligando così i donatori volontari della città di Ostuni a percorrere oltre 60 chilometri per recarsi ai centri di Brindisi o Martina Franca;

considerato che:

il direttore generale della ASL di Brindisi, dottor Pasqualone, ed il direttore del centro trasfusionale, dottor Cucci, in diverse occasioni avevano garantito l'assunzione di 2 medici con decorrenza dapprima dal 1° luglio e successivamente dal 9 luglio 2016 affinché venissero riaperte le unità di raccolta fissa di sangue di Ostuni e Francavilla Fontana, oltre a garantire un miglio servizio al centro trasfusionale di Brindisi;

l'associazione AVIS di Ostuni opera sul territorio da oltre un trentennio garantendo la media annua di oltre 1.000 sacche di sangue, che sommate alle altre sacche raccolte in provincia (circa 13.000) soddisfano il fabbisogno della comunità brindisina per quasi il 90 per cento,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza della situazione e delle conseguenti ricadute sulla cittadinanza;

quali misure intenda adottare, al fine di garantire il servizio di raccolta di sangue nella città di Ostuni e quali provvedimenti intenderà intraprendere per porre fine ai disagi che la chiusura del centro trasfusionale di Ostuni sta recando ai cittadini.

(4-06126)