• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/03190 da una nota dell'Osservatorio permanente sulle morti in carcere, gli interroganti hanno appreso del decesso del signor Alberico Di Noia, cittadino di Zapponeta, in provincia di Foggia, avvenuto...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-03190presentato daPANNARALE Annalisatesto diVenerdì 17 gennaio 2014, seduta n. 154

PANNARALE, DURANTI, FRATOIANNI, MATARRELLI e SANNICANDRO. — Al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che:
da una nota dell'Osservatorio permanente sulle morti in carcere, gli interroganti hanno appreso del decesso del signor Alberico Di Noia, cittadino di Zapponeta, in provincia di Foggia, avvenuto nella casa circondariale di Lucera, in data 15 gennaio 2014;
questi era ristretto in tale istituto di pena dal 2012;
da quanto si apprende dalla suddetta nota, il detenuto si sarebbe suicidato impiccandosi nella cella ove si trovava in isolamento;
tuttavia il signor Di Noia non versava in condizioni di salute fisiche e mentali tali da far presagire un evento così tragico;
secondo la nota dell'Osservatorio, l'uomo era in cella da solo tecnicamente «in osservazione» da cinque giorni, poiché aveva avuto un alterco con un agente di polizia penitenziaria;
nella giornata in cui è deceduto, probabilmente, l'uomo sarebbe stato trasferito in un'altra struttura penitenziaria;
alla famiglia è stato negato di potere vedere la salma del loro congiunto; i genitori, peraltro, sono a conoscenza della morte di un loro figlio, senza aver ricevuto alcun altra informazione;
dall'inizio del 2014, l'episodio drammatico in oggetto rappresenta già il terzo suicidio in cella; nel 2013 si sono tolti la vita 49 detenuti –:
di quali informazioni disponga il Ministro circa le cause che hanno portato alla morte del detenuto Di Noia;
se confermata l'ipotesi del suicidio, se sia noto quali siano state le motivazioni che hanno portato il detenuto al tragico gesto, e se in qualche modo poteva essere evitato;
se nel carcere di Lucera siano rispettati i livelli essenziali di assistenza per i detenuti;
quali iniziative intenda intraprendere affinché tali tragici episodi non abbiano a ripetersi. (4-03190)