• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/09567    nel 2015 sono state raccolti ed avviati al recupero oltre 10 milioni di chilogrammi di pile e accumulatori portatili, un risultato che ha allineato il nostro Paese alle medie europee con...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-09567presentato daCARRESCIA Piergiorgiotesto diVenerdì 23 settembre 2016, seduta n. 678

   CARRESCIA. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare . — Per sapere – premesso che:
   nel 2015 sono state raccolti ed avviati al recupero oltre 10 milioni di chilogrammi di pile e accumulatori portatili, un risultato che ha allineato il nostro Paese alle medie europee con oltre il 41 per cento, delle pile esauste raccolte rispetto a quelle nuove immesse sul mercato, traguardo prossimo al target europeo del 45 per cento previsto a settembre;
   nonostante l'incremento registrato rispetto all'anno precedente (+ 5 per cento) persistono però notevoli criticità legate alle difficoltà che gli operatori riscontrano nell'incrementare la raccolta nel settore della distribuzione commerciale a causa dei dubbi interpretativi sull'applicazione della normativa in materia ed i conseguenti rischi di sanzioni per i negozi e centri commerciali;
   in particolare, non è chiaro:
    a) se il «punto vendita» dalla cui attività per altro non discende la destinazione al recupero delle pile si debba configurare o meno quale «produttore» (con annessi oneri amministrativi e di gestione del rifiuto) ovvero solo come «detentore»;
    b) con quali codici di identificazione (CER) i rifiuti devono essere conferiti ai sistemi di raccolta pubblici;
    c) se sussista o meno l'obbligo della tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti;
    d) se trovi o meno applicazione il SISTRI –:
   se il Ministro interrogato sia a conoscenza delle criticità del settore della raccolta di pile e accumulatori portatili e quali iniziative intenda adottare per fare chiarezza sulla normativa esistente e per agevolare la raccolta di tali rifiuti presso la distribuzione commerciale. (5-09567)