• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/14324    la società Cassa depositi e prestiti spa ha assunto negli ultimi anni un ruolo significativo nel settore immobiliare, occupandosi in particolare di acquisizione di asset pubblici...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-14324presentato daPAGLIA Giovannitesto diMercoledì 28 settembre 2016, seduta n. 681

   PAGLIA. — Al Ministro dell'economia e delle finanze . — Per sapere – premesso che:
   la società Cassa depositi e prestiti spa ha assunto negli ultimi anni un ruolo significativo nel settore immobiliare, occupandosi in particolare di acquisizione di asset pubblici destinati ad una successiva valorizzazione patrimoniale;
   in questo versante, ha operato tramite le controllate CDP Immobiliare spa e CDPI sgr;
   la prima, interamente partecipata da Cassa depositi e prestiti, ha per obiettivo la riqualificazione urbanistica e la commercializzazione del proprio patrimonio;
   la seconda, che vede Cassa depositi e prestiti al 70 per cento e Acri e Abi al 15 per cento, opera tramite il Fondo Investimenti per la valorizzazione relativamente alla dismissione di immobili pubblici e tramite il Fondo investimenti per l'abitare nel social housing;
   recenti notizie di stampa hanno ipotizzato che sia in procinto di avviarsi un'operazione di cessione di asset immobiliari da parte di Cassa depositi e prestiti, senza che fosse chiaro se il riferimento fosse a una o entrambe le società e soprattutto se questa preludesse a un disimpegno complessivo dal settore;
   appare infatti chiaro come l'acquisizione di immobili pubblici sia stata condotta in questi anni con maggiore attenzione alla necessità del cedente, che dell'acquirente;
   lo dimostra il fatto che le operazioni di dismissione immobiliare da parte del demanio e di altri enti pubblici abbiano trovato scarsissimo interesse da parte degli operatori di mercato, e Cassa depositi e prestiti come principale se non unico interlocutore;
   d'altra parte non risulta che dalle attività immobiliari Cassa depositi e prestiti abbia ricavato risultati economici significativi;
   appare evidente che un disimpegno di Cassa depositi e prestiti potrebbe rappresentare un problema per la sostenibilità di alcuni progetti già avviati, come è il caso dell'ex Manifattura Tabacchi di Modena, o complicare ulteriormente la gestione di situazioni ad alto impatto sociale, come quella relativa all'ex caserma Masini di Bologna –:
   quale sia l'orientamento strategico di Cassa depositi e prestiti rispetto al settore immobiliare, in tutte le sue attuali articolazioni, e quali siano le operazioni di dismissione di asset immobiliari o di quote di partecipazione previste per il 2016-2017. (4-14324)