• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/09785    a Catanzaro, con delibera n. 112 del 26 agosto 2016 il consiglio comunale ha approvato la concessione d'uso gratuito per vent'anni degli spazi del complesso monumentale San Giovanni per...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-09785presentato daPARENTELA Paolotesto diVenerdì 14 ottobre 2016, seduta n. 692

   PARENTELA. — Al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti . — Per sapere – premesso che:
   a Catanzaro, con delibera n. 112 del 26 agosto 2016 il consiglio comunale ha approvato la concessione d'uso gratuito per vent'anni degli spazi del complesso monumentale San Giovanni per l'insediamento della facoltà di psicologia a favore dell'università Magna Grecia di Catanzaro;
   nel corso di una conferenza stampa tenutasi in data 15 settembre 2016, il sindaco di Catanzaro ed il rettore, a modifica di quanto deciso dall'assemblea consiliare del 26 agosto 2016, hanno statuito la destinazione del piano terra del complesso museale a sede di master e corsi di alta formazione universitari;
   l'ufficio tecnico dell'università Magna Grecia ha effettuato una verifica scrupolosa dei locali messi a disposizione del comune di Catanzaro, sia « in situ» che sulle planimetrie, riscontrando l'inadeguatezza degli spazi, ai fini didattici, per i corsi di laurea ad elevato numero di studenti e conseguentemente ha espresso parere non favorevole all'insediamento del corso di laurea in scienze tecniche di psicologia cognitiva presso la struttura del complesso monumentale del San Giovanni, rif. Nota del 12 settembre 2016 prot. rettorato n. 196/2016; nello stesso documento si evince che la sala più grande è pari a 155 metri quadri posta al primo piano del complesso, mentre le sale al piano terra che dovrebbero essere destinate ai master, all'alta formazione ed allo svolgimento delle tesi di laurea, risultano nettamente inferiori e pertanto del tutto inadeguate alle esigenze minime indispensabili allo svolgimento di qualsivoglia attività didattica. Inoltre, come noto, il piano terra del complesso monumentale del San Giovanni risulta del tutto sprovvisto di servizi igienici. Ora, non si comprende come la struttura possa essere inidonea ad ospitare la facoltà di psicologia ma sia idonea ad ospitare l'alta formazione universitaria giacché il numero degli studenti è lo stesso, se non maggiore (secondo i dati forniti dall'università): 250/300 studenti per la facoltà di psicologia, tra i 400 e i 1000 gli studenti dei master;
   il criterio adottato dagli uffici A.S.L. preposti alla verifica dei progetti, con riguardo ai requisiti igienici e di sicurezza, è quello di adottare l'indice generico del decreto ministeriale 18 dicembre 1975 (1.96 metri quadri/studente) per le aule attrezzate con postazioni a banchi singoli e/o speciali e di adottare l'indice di cubatura di 4 metri cubi studente per le aule frontali;
   la concessione, anche parziale del complesso monumentale, ad avviso dell'interrogante potrebbe configurare un eventuale danno erariale visto e considerato che lo stesso ha ricevuto ingenti fondi pubblici e finanziamenti POR Calabria per la sua riqualificazione funzionale (realizzazione dei servizi igienici, l'adeguamento impiantistico, l'abbattimento delle barriere architettoniche e altro);
   il complesso monumentale del San Giovanni è vincolato dalla Soprintendenza per i beni culturali e «qualsiasi intervento anche di semplice adattamento da eseguire sull'immobile per lo svolgimento delle attività universitarie deve ottenere la necessaria autorizzazione in ossequio alle disposizioni contenute nel decreto legislativo n. 42/2004» (cit. nota prot. n. 86724 del 4 agosto 2016 indirizzata dalla soprintendenza al comune di Catanzaro) –:
   se si ritenga che la variazione di destinazione d'uso e/o modifica degli ambienti espositivi del complesso monumentale del San Giovanni di Catanzaro sia in sintonia con la necessaria tutela del bene sottoposto a vincolo;
   se la concessione d'uso gratuito del complesso museale a favore dell'università Magna Grecia risulti conforme a quanto prescritto nel decreto ministeriale 18 dicembre 1975 e nel decreto legislativo n. 42 del 2004. (5-09785)