• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/06518 CENTINAIO, ARRIGONI, CONSIGLIO - Ai Ministri del lavoro e delle politiche sociali e dello sviluppo economico - Premesso che, a quanto risulta agli interroganti: recentemente i commissari...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-06518 presentata da GIAN MARCO CENTINAIO
martedì 18 ottobre 2016, seduta n.702

CENTINAIO, ARRIGONI, CONSIGLIO - Ai Ministri del lavoro e delle politiche sociali e dello sviluppo economico - Premesso che, a quanto risulta agli interroganti:

recentemente i commissari giudiziali di "Mercatone Uno", l'ex colosso della Gdo (grande distribuzione organizzata) non alimentare, in amministrazione straordinaria dall'aprile 2015, hanno annunciato il perfezionamento del nuovo bando di gara per la vendita del gruppo;

è evidente lo stato di agitazione in cui versano i lavoratori, parte dei quali in cassa integrazione, in attesa di conoscere i dettagli del nuovo piano di vendita;

per questi lavoratori la cassa integrazione scadrà il prossimo gennaio 2017;

da alcune notizie sembrerebbe che il nuovo bando sia più flessibile, ma sempre finalizzato al raggiungimento della vendita degli asset in un unico blocco e non per parti separate, al fine di salvaguardare la continuità aziendale e l'occupazione;

l'azienda Mercatone Uno, che 2 anni fa cadeva schiacciata dal peso di mezzo miliardo di debiti, accumulatisi dall'inizio degli anni 2000 per la crisi di domanda, chiuderà il 2016 con 400 milioni di euro di fatturato, mentre per il 2017 il piano triennale di rilancio indica il raggiungimento di 530 milioni di euro;

la drammatica vicenda di Mercatone Uno e dei suoi dipendenti è stata più volte denunciata dal gruppo della Lega Nord, con la speranza che si potesse arrivare, quanto prima, ad una concertazione tra le parti, interessate per l'adozione di soluzioni a salvaguardia, in primo luogo, dei posti di lavoro,

si chiede di sapere se i Ministri in indirizzo siano a conoscenza degli sviluppi della vicenda e quali iniziative intendano adottare per garantire il mantenimento del posto di lavoro ai dipendenti, anche alla luce delle promettenti prospettive produttive del gruppo.

(4-06518)