• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/04080/011    premesso che:     il provvedimento in esame riconosce all'articolo 2 la personalità giuridica della «Cineteca» come soggetto caratterizzato dallo svolgere secondo gli...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/04080/011presentato daMALISANI Giannatesto diGiovedì 3 novembre 2016, seduta n. 701

   La Camera,
   premesso che:
    il provvedimento in esame riconosce all'articolo 2 la personalità giuridica della «Cineteca» come soggetto caratterizzato dallo svolgere secondo gli standard internazionali di riferimento del settore, attività di acquisizione, conservazione, catalogazione, restauro, studio, ricerca, fruizione e valorizzazione del patrimonio cinematografico e audiovisivo;
    all'articolo 7 «tutela e fruizione del patrimonio cinematografico e audiovisivo – cineteca nazionale» al comma 6 sono stabilite altresì le modalità di costituzione di una rete nazionale delle cineteche pubbliche, al fine di favorire la collaborazione e promuovere le attività destinate alla valorizzazione del patrimonio filmico e alla diffusione della cultura cinematografica;
    il decreto ministeriale previsto dall'articolo 7, comma 5, definisce le modalità e le condizioni delle adesioni alla rete, con particolare riferimento a quelle ascritte alla FIAF;
    quindi si auspica una rete tra le cineteche operanti sul territorio e l'archivio della Cineteca nazionale e che il riferimento preciso alle cineteche membri della FIAF, la Federazione internazionale degli archivi del Film, riconosce la positiva sinergia tra gli archivi italiani, cresciuta in questi anni grazie ai rapporti di stima condivisi e a molte concrete iniziative di collaborazione;
    all'articolo 27, comma 3, lettera d), si stabilisce il sostegno alle attività del Museo nazionale del cinema di Torino e della Fondazione cineteca di Bologna, omettendo la menzione degli altri due archivi italiani aderenti alla FIAF, della Cineteca di Gemona del Friuli e della Fondazione Cineteca italiana di Milano,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di sostenere, nell'ambito delle assegnazioni dei contributi alle attività e alle iniziative di promozione cinematografica e audiovisiva di cui al citato articolo 27, in maniera paritaria tutti gli archivi attivi sul territorio italiano, appartenenti alla FIAF, riconoscendo e la professionalità e la distribuzione sul territorio, salvaguardando il patrimonio multicentrico del cinema italiano e la loro capacità di relazionarsi con i vicini archivi dell'Europa centrale e orientale.
9/4080/11. Malisani, Rampi, Blazina, Mauri, Zanin, Palese.