• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.2/00406 nel 2010, con il regolamento 913, l'Unione europea ha introdotto dei corridoi merci (linee ferroviarie principali nazionali che collegano differenti paesi senza interruzione, per agevolare il...



Atto Camera

Interpellanza urgente 2-00406presentato daVECCHIO Andreatesto diMartedì 11 febbraio 2014, seduta n. 171

I sottoscritti chiedono di interpellare il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, per sapere – premesso che:
nel 2010, con il regolamento 913, l'Unione europea ha introdotto dei corridoi merci (linee ferroviarie principali nazionali che collegano differenti paesi senza interruzione, per agevolare il trasporto merci ferroviario tra le nazioni europee);
per ognuno di questi corridoi l'Unione europea ha istituito una cabina unica, alla quale chi vuole organizzare un treno merci dovrà rivolgersi;
con la risoluzione del 19 novembre 2013, i corridoi merci europei sono stati aggiornati. Il sud Italia sarà compreso nel corridoio merci numero 3 (Scandinavia-Mediterraneo) che dovrà essere istituito entro il 10 novembre 2015;
l'Italia ha già nominato i propri rappresentanti della cabina di regia del corridoio merci numero 3, composta da un comitato esecutivo (rappresentanti dei Ministeri dei Paesi dell'Unione europea coinvolti) e da un comitato di gestione (rappresentanti dei gestori delle ferrovie);
i container che transiteranno nei corridoi merci hanno altezze standard stabilite internazionalmente;
allo scopo di migliorare il carico per singolo container si è diffuso l'uso, per il traffico marittimo, di un container definito «high cube», poco più alto del tradizionale. La percentuale di «high cube» che circola via mare è in crescita;
le linee ferroviarie merci vengono classificate in base alle altezze delle gallerie in cui passano i container. Esistono linee PC22 e PC30 per il trasporto tradizionale di container, linee PC32 per casse mobili e semirimorchi, linee PC45 per il trasporto di «high cube» e linee PC60 e PC80 per l'autostrada viaggiante, cioè autotreni su carri ferroviari;
la mappa delle linee, presente nel sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, mostra che da nord arrivano sino a Napoli-Salerno linee molto alte (PC80), mentre a sud da Villa a Gioia (Rosarno) troviamo classificazione PC32, da Gioia a Paola PC45 e da Paola a Salerno PC32;
a Gioia Tauro, esistendo un importante porto, una certa quantità di container in arrivo è di tipo marittimo, cioè «high cube», e necessita di gallerie PC45, tuttavia, come sopra evidenziato, da Paola a Salerno i treni con container «high cube» non risultano passare dalle gallerie perché queste ultime sono troppo basse (PC32 invece di PC45);
la Sicilia, regione nella quale si trovano diversi importanti porti tra cui quello di Augusta (classificato come «core»), non ha attualmente alcun percorso per i container «high cube» –:
quali documenti ufficiali abbiano finora prodotto il comitato esecutivo e il comitato di gestione del corridoio merci numero 3;
con riferimento al «registro infrastrutture», la banca dati recentemente istituita da Rfi, quanti siano i chilometri di gallerie del corridoio merci numero 3 al di sotto del parametro P45 (in particolare da Augusta a Napoli-Salerno);
come transiteranno i container «high cube» dal porto di Augusta verso il nord del corridoio merci numero 3, nonché i container «high cube» da Gioia Tauro a Napoli.
(2-00406) «Vecchio, Andrea Romano».