• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/15186    il maltempo, ampiamente annunciato, è arrivato da tempo e il gelo durerà per almeno altri tre mesi, le alte temperature stanno generando danni irreparabili alle strutture serricole e...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-15186presentato daCANCELLERI Azzurra Pia Mariatesto diVenerdì 13 gennaio 2017, seduta n. 723

   CANCELLERI. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali . — Per sapere – premesso che:
   il maltempo, ampiamente annunciato, è arrivato da tempo e il gelo durerà per almeno altri tre mesi, le alte temperature stanno generando danni irreparabili alle strutture serricole e alle coltivazioni di molte zone del territorio siciliano, nisseno ed ennese in particolare;
   tale disagio atmosferico ha vanificato l'intera annata agraria di moltissimi produttori aggravando una già pesante situazione di crisi che il comparto agricolo della Sicilia attraversa da tempo; sono da ricordare la proposta arrivata da Bruxelles non tanto lontana che proponeva di aiutare l'economia tunisina adottando una misura commerciale autonoma consistente in un contingente tariffario senza dazio, temporale ed unilaterale, di 35.000 tonnellate all'anno per le esportazioni tunisine di olio di oliva nell'Unione, e il caso delle arance marocchine che fanno ancora concorrenza diretta ai prodotti siciliani;
   gli agricoltori ed i rappresentanti di categoria denunciano da tempo le scarse possibilità di sopravvivenza delle imprese dovute in primis dall'impossibilità di competere su un mercato inondato da prodotti provenienti da Paesi extracomunitari;
   le rappresentanze degli agricoltori hanno chiesto l'intervento del governo regionale a sostegno degli imprenditori agricoli e dei lavoratori del settore -:
   se il Ministro interrogato sia a conoscenza di quanto esposto in premessa e quali iniziative intenda intraprendere, per quanto di competenza, per quantificare l'entità dei danni alle produzioni, in coerenza con quanto previsto dalle legislazione in materia;
   se non ritenga opportuno assumere iniziative, per quanto di competenza, per definire degli interventi straordinari di conforto economico per i produttori colpiti. (4-15186)