• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/15177    l'attività di intelligence internazionale individuava in Medhane Yehdego Mered, cittadino eritreo di 35 anni, uno dei principali organizzatori del traffico di esseri umani sulla rotta...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-15177presentato daPALAZZOTTO Erasmotesto diVenerdì 13 gennaio 2017, seduta n. 723

   PALAZZOTTO. — Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'interno . — Per sapere – premesso che:
   l'attività di intelligence internazionale individuava in Medhane Yehdego Mered, cittadino eritreo di 35 anni, uno dei principali organizzatori del traffico di esseri umani sulla rotta libica-subsahariana;
   la procura di Palermo, a seguito della citata attività investigativa, emanava un ordine di arresto nei confronti del Medhane Yehdego Mered;
   in data 24 maggio 2016 il citato Medhane Yehdego Mered veniva tratto in arresto in Sudan e successivamente estradato in Italia e preso in consegna dalle autorità di pubblica sicurezza in data 7 giugno 2016;
   nei giorni successivi all'operazione di polizia numerose indiscrezioni giornalistiche hanno sollevato dubbi in merito alla reale identità del cittadino eritreo attualmente detenuto nel nostro Paese;
   in particolare, numerose testimonianze dirette e confronti fotografici, come riportato dalla stampa internazionale ed in particolare britannica, sembrano perorare l'ipotesi dello scambio di persona;
   in data 10 gennaio 2017, stando a quanto riportato in articolo del quotidiano La Repubblica, il Ministero degli esteri eritreo confermava l'autenticità dei documenti di identità in possesso del cittadino eritreo attualmente agli arresti. Stando a tali documenti l'identità del cittadino eritreo sarebbe quella, per altro dichiarata al momento dell'arresto, di Mered Tesfamariam avvalorando, in tal modo, l'ipotesi dello scambio di persona –:
   quali siano state le procedure seguite al momento dell'arrivo in Italia per accertare la reale identità dell'uomo arrestato in Sudan;
   se le autorità di polizia abbiano, anche alla luce dei fatti riportati dalla stampa e citati dall'interrogante, proceduto ad ulteriori accertamenti in merito all'identità dell'uomo attualmente agli arresti nel nostro Paese. (4-15177)