• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/15316    da oltre due anni, e precisamente dal 23 novembre 2014, è stata completata la dismissione del carcere di Buoncammino, struttura ubicata in uno dei siti più suggestivi della città di...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-15316presentato daVARGIU Pierpaolotesto diLunedì 23 gennaio 2017, seduta n. 728

   VARGIU e MATARRESE. — Al Ministro della giustizia . — Per sapere – premesso che:
   da oltre due anni, e precisamente dal 23 novembre 2014, è stata completata la dismissione del carcere di Buoncammino, struttura ubicata in uno dei siti più suggestivi della città di Cagliari;
   tale complesso edilizio, il cui nucleo originario risale addirittura al 1855, è stato ultimato nel 1897 in assetto urbanistico assai simile all'attuale e rappresenta una delle cubature cittadine più imponenti, occupando una superficie coperta di circa 15 mila metri quadri;
   originariamente la sede carceraria si trovava in un sito decentrato rispetto allo sviluppo urbano della città di Cagliari, al di fuori delle mura del quartiere direzionale di Castello, in vicinanza di tutti i presidi militari e della piazza d'armi;
   attualmente, le caratteristiche dell'espansione della città di Cagliari conferiscono al colle di Buoncammino e all'ex carcere un fascino che coniuga la sua importanza storica e identitaria con la componente paesaggistica, in una posizione panoramica, tra le più spettacolari in città;
   nella definizione del futuro sviluppo strategico della città, appare assolutamente indispensabile la riqualificazione dello stabile ex carcerario e la sua destinazione ad usi coerenti alla nuova vocazione economica di Cagliari;
   in tal senso si sono peraltro espressi in passato sia il presidente della regione, che il sindaco della città che, sin dal 2014, hanno sottolineato il fondamentale valore aggiunto per Cagliari rappresentato dalla riqualificazione e dal riutilizzo a fini economici e culturali dell'ex carcere;
   in data 20 febbraio 2015, nel corso di una giornata di studio svoltasi nell'aula magna della facoltà di architettura di Cagliari, il sindaco Zedda avrebbe nuovamente ribadito, a quanto consta all'interrogante la necessità della riqualificazione a fini turistici e culturali della struttura, perché non ci fosse il rischio di un nuovo caso ex ospedale Marino;
   il Ministro interrogato, rispondendo a un question time alla Camera presentato dal primo firmatario del presente atto di sindacato ispettivo in data 19 dicembre 2015, lasciava invece intendere che ci fosse il rischio che la struttura potesse essere utilizzata dall'Agenzia del Demanio, al fine di consentire risparmi in affitti alla P.A. per circa 200.000 euro/anno;
   in data 18 febbraio 2016, effettivamente l'Agenzia del Demanio, alla presenza del prefetto di Cagliari e del provveditore alle Carceri ha inaugurato, presso alcuni locali all'uopo ristrutturati dell'ex carcere, la nuova sede della Commissione Territoriale per il riconoscimento della Protezione internazionale;
   in data 27 febbraio 2016, il Ministro interrogato, ospite a Cagliari ad un convegno sulla legalità, in presenza del sindaco Zedda, contraddicendo le sue precedenti affermazioni, dichiarava pubblicamente che il carcere di Buoncammino sarebbe stato restituito alla città, e che non c’è alcuna ragione che porti a non restituirlo alla collettività, rilevando anche che devono essere gli enti locali a decidere cosa farne, (si veda a proposito l’Unione Sarda del 29 febbraio 2016) –:
   se corrisponda al vero che una parte dell'edificio dell'ex carcere di Buoncammino sia attualmente occupata uffici periferici dell'amministrazione centrale e – nel caso – da quali uffici sia occupato e quali siano i tempi per il trasferimento in altra sede di tali uffici;
   se esista una richiesta specifica di assegnazione della struttura dell'ex carcere di Buoncammino da parte della regione Sardegna e del comune di Cagliari e – nel caso esistesse – quale sia la futura destinazione dell'autonoma sito proposito dalla regione autonoma della Sardegna e dal comune di Cagliari;
   se, conseguentemente a quanto dichiarato dal Ministro interrogato in occasione della sua visita a Cagliari del 27 febbraio 2016, siano state effettivamente avviate le pratiche per il trasferimento alla regione Autonoma della Sardegna e al comune di Cagliari dell'ex carcere di Buoncammino e quali siano i tempi prevedibili per il completamento dell'azione di trasferimento. (4-15316)
%