• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/04113/003    premesso che:     il provvedimento all'esame, è finalizzato ad erogare un contributo annuale alla Fondazione Teatro Regio di Parma e alla Fondazione Romaeuropa Arte e...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/04113/003presentato daMAESTRI Andreatesto diMercoledì 25 gennaio 2017, seduta n. 730

   La Camera,
   premesso che:
    il provvedimento all'esame, è finalizzato ad erogare un contributo annuale alla Fondazione Teatro Regio di Parma e alla Fondazione Romaeuropa Arte e Cultura, che attualmente beneficiano anche di contributi a valere sul Fondo unico per lo spettacolo (FUS);
    con il presente ordine del giorno si vuole focalizzare l'attenzione sulla Fondazione Teatro Regio di Parma e sulla mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori che da un anno chiedono a dirigenza e al principale socio della Fondazione, il Comune, un confronto su organizzazione del lavoro, rispetto degli orari, carichi di lavoro, verifica ed adeguamento dei livelli di inquadramento, premio integrativo di produttività e sulla formazione, fondamentale per garantire la salvaguardia dell'occupazione, professionalità, qualità, periodi di lavoro, rispetto degli accordi sulle assunzioni degli stagionali. L'unica reazione alle richieste è stata la decisione unilaterale della fondazione di assumere a tempo indeterminato 11 lavoratori, non facenti parte dei precari storici che, secondo gli accordi aziendali del 2012 e del 2014, avrebbero dovuto prioritariamente ottenere la stabilizzazione. Le organizzazioni sindacali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil di Parma, Rsa, insieme all'assemblea dei lavoratori della Fondazione Teatro Regio di Parma, in una nota congiunta, evidenziano « la non più sostenibile gestione delle relazioni sindacali presso la Fondazione e gli innumerevoli problemi ancora irrisolti»;
    a giudizio degli interroganti, la condizione di disagio dei dipendenti getta un'ombra sulla correttezza dei rapporti tra l'amministrazione del personale della Fondazione, i dipendenti e rappresentanti sindacali, poiché si presuppone che chi beneficia di contributi statali, soldi pubblici che potrebbero essere dirottati per altre finalità, debba attenersi scrupolosamente e più di altri a condotte eticamente rispettose dei diritti dei suoi lavoratori,

impegna il Governo

a seguire la situazione dei lavoratori della Fondazione Teatro Regio di Parma, anche in relazione all'erogazione del contributo.
9/4113/3. (Testo modificato nel corso della seduta) Andrea Maestri, Civati, Brignone, Matarrelli, Pastorino, Artini, Baldassarre, Bechis, Segoni, Turco, Labriola, Palese.