• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/00380 il nucleo informativo di Malpensa, incardinato nel centro operativo D.I.A. di Milano, è stato istituito il 1° giugno 2000, in attuazione dell'articolo 5 del decreto ministeriale 30 marzo 1994,...



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Venerdì 13 dicembre 2013
nell'allegato B della seduta n. 138
4-00380
presentata da
FIANO Emanuele

Risposta. — Il Nucleo informativo della Direzione investigativa antimafia presente presso l'aeroporto di Malpensa è stato soppresso nel mese di maggio scorso e i due operatori sono stati assorbiti dal competente Centro operativo di Milano.
Il Nucleo che aveva competenze unicamente sull'area interna dell'aeroscalo, era stato costituito nel febbraio del 2000 e doveva essere propedeutica alla istituzione di un osservatorio privilegiato in previsione dell'avvio del progetto «Malpensa 2000», che nel corso del tempo, invece, ha subìto un ridimensionamento delle prospettive di crescita.
Prevalentemente, in questi anni, il Nucleo ha svolto un ordinario supporto alle attività di polizia giudiziaria degli Uffici della Direzione investigativa antimafia dislocati sul territorio nazionale, tramite l'acquisizione delle liste di imbarco per il monitoraggio di persone di interesse investigativo nell'ambito di indagini di polizia giudiziaria.
Inoltre, grazie all'evoluzione tecnologica, le notizie necessarie alle attività di analisi, prima fornite dal Nucleo, sono da tempo rilevabili da postazione da remoto, attraverso la consultazione di apposite banche dati informatiche.
Nell'ultimo triennio il personale del Nucleo, solo in rare occasioni, è stato impegnato nella fase esecutiva di arresti o perquisizioni e, in nessuna occasione, è stato impegnato in «ruoli operativi» nelle attività investigative condotte dal Centro di Milano.
Va anche evidenziato che, la SEA s.p.a., locataria degli spazi su cui insiste il Nucleo Informativo, aveva applicato un aumento del canone di locazione pari a circa il 100 per cento dell'importo originario.
D'altra parte bisogna riconoscere che, in previsione dell'esposizione universale che avrà luogo a Milano nel 2015, è stato potenziato sistema di controllo sulle attività contrattuali delle pubbliche amministrazioni ai fini di escludere il condizionamento o l'infiltrazione della criminalità organizzata.
È stata, infatti, istituita, presso la Prefettura del capoluogo, la Sezione specializzata del Comitato di coordinamento per l'alta sorveglianza delle grandi opere, di cui fa parte anche personale del centro operativo di Milano della Direzione investigativa antimafia.
Analoga partecipazione è assicurata nell'ambito del gruppo Interforze per l'Expo Milano 2015 (GICEX).
Nella Prefettura del capoluogo è, inoltre, presente un funzionario della Direzione investigativa antimafia, al fine di assicurare il raccordo delle attività di monitoraggio condotte dai vari gruppi interforze.
Il Viceministro dell'interno: Filippo Bubbico.