• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/00685 sono presenti da tempo, nei mercati mondiali e nei Paesi dell'Unione europea, i cosiddetti wine kit: prodotti che promettono, con semplici polveri, di ottenere in pochi giorni vini dalle...



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Mercoledì 23 ottobre 2013
nell'allegato al bollettino in Commissione XIII (Agricoltura)
5-00685

Per quanto riguarda la questione dei wine kit, mi preme innanzitutto sottolineare che, sin dallo scorso anno, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha portato all'attenzione della Commissione europea il caso della commercializzazione, sia nel territorio del Regno Unito che del Regno di Svezia, di kit per bevande denominate «vino» ed evocative di vini italiani DOP (Frascati, Valpolicella, Chianti, Montepulciano d'Abruzzo, ecc.).
Il Comitato tecnico di controllo nel settore vitivinicolo, operante presso il Ministero, ha immediatamente interessato le autorità britanniche e quelle svedesi, sollecitandone l'intervento per ottenere il ritiro di tali prodotti palesemente fraudolenti.
Contemporaneamente è stata informata la Commissione europea che, in occasione della riunione del Comitato di gestione OCM unica-vino del 29 gennaio scorso, ha chiesto alle delegazioni presenti, rivolgendosi in particolare al Regno Unito e alla Svezia, di riferire sulle iniziative adottate per contrastare il fenomeno dei wine kit, ciò nella considerazione di ritenerne opportuno il ritiro dal mercato in quanto, secondo la definizione della competente Direzione generale per la salute dei consumatori, prodotti aventi una composizione poco chiara anche se di non dimostrata dannosità.
Preciso, infine, che, nella citata riunione comunitaria, il delegato rappresentante del Regno Unito ha definito i wine kit una vera e propria usurpazione delle denominazioni di origine protetta italiane ed ha confermato la piena volontà di cooperare al contrasto di tale fenomeno fraudolento con misure forti ed adeguate.