• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/01494 lo scorso 16 ottobre 2013 il Ministro Massimo Bray, in audizione presso la Commissione attività produttive della Camera sulle linee programmatiche del suo Dicastero in materia di turismo, ha...



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Mercoledì 20 novembre 2013
nell'allegato al bollettino in Commissione X (Attività produttive)
5-01494

Mi riferisco all'interrogazione con la quale l'onorevole Abrignani chiede di sapere se siano stati individuati i soggetti e quantificate le risorse per la rigenerazione del portale Italia.it con conseguente indicazione dei tempi di realizzazione; se e quando sia prevista la prossima Conferenza nazionale sul turismo e se sia stata data attuazione alle indicazioni del Piano strategico nazionale del turismo elaborato dal precedente Governo.
Come l'Onorevole interrogante ha correttamente riportato, il Ministro Massimo Bray ha comunicato alle Commissioni X Camera e X Senato, nel corso dell'audizione del 16 ottobre, la volontà di procedere a «un investimento convinto sul web che si affiancherà ad un'unica piattaforma turistica».
Posso oggi aggiungere e ulteriormente specificare che tra le novità che saranno introdotte dalle norme dell'annunciato Decreto Valore Turismo, il soggetto individuato per la rigenerazione e la gestione del portale Italia.it sarà ENIT, nell'ambito della complessiva trasformazione dell'attuale Agenzia in Società per Azioni.
La nuova ENIT Spa sarà così in grado di configurarsi come una direzione marketing e promo-commercializzazione del sistema Paese, allargando la sua mission e ponendosi in linea con gli standard dei competitor europei. Più in generale, ogni azione programmata si muove nell'ottica della digitalizzazione, che costituisce non solo il futuro ma, come ognuno di noi ormai sa ogni volta che programma una vacanza o un viaggio, il presente del mercato.
Per quanto riguarda la conferenza nazionale del turismo, il Governo ha avviato la macchina organizzativa per preparare adeguatamente questo fondamentale appuntamento, in programma per la prossima primavera. L'approvazione del piano e delle norme del decreto valore turismo, nonché i passaggi previsti nella fondamentale sede della Conferenza Stato Regioni, costituiranno gli elementi fondamentali per l'approfondimento ed il confronto tutti i soggetti del settore.
Per quanto riguarda il Piano strategico del turismo, segnalo infine che il gruppo di lavoro per la sua revisione, peraltro da me coordinato, ha concluso lo scorso 31 ottobre il proprio lavoro e che presto il Piano, così aggiornato, comincerà l'iter di approvazione che prevede l'adozione da parte del Governo, sentita la Conferenza Stato-Regioni e previo parere delle competenti Commissioni parlamentari.